m'illumino di meno

La città di Mantova anche quest’anno ha aderito all’iniziativa “M’illumino di meno 2018”, lanciata dalla trasmissione radiofonica “Caterpillar”, in onda su Rai Radio 2, rivolta alla promozione e cultura del risparmio energetico. La 14° edizione, che si svolgerà venerdì 23 febbraio, sarà dedicata alla “bellezza del camminare e dell’andare andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi c’è la Terra – recita lo slogan dell’iniziativa – e per salvarla bisogna cambiare passo”. A Mantova, in accordo con Tea, si spegnerà a titolo simbolico l’illuminazione pubblica del Castello di San Giorgio per tre ore, dalle 20 alle 23. “Inoltre – ha detto l’assessore del Comune di Mantova Paola Nobis – M’illumino di Meno è diventata anche la festa degli stili di vita sostenibili e i cittadini sono invitati a compiere i tragitti casa-scuola e casa-lavoro a piedi o in modo sostenibile, in bicicletta e con il trasporto pubblico, sempre nell’ottica del risparmio energetico”. Dal 2005, ogni anno, la trasmissione di Radio2, Caterpillar, chiede ai suoi ascoltatori, e non solo, di spegnere tutte le luci che non sono proprio indispensabili per il risparmio energetico. “Festeggiamo il compleanno del Protocollo di Kyoto – dicono quelli di Caterpillar –, il tentativo dell’umanità di salvare la Terra dalla distruzione indotta dai cambiamenti climatici. Il 23 febbraio, giorno di M’illumino di Meno quattordicesima edizione – continuano i promotori dell’iniziativa –, vogliamo simbolicamente raggiungere la Luna a piedi e sono 555 milioni di passi: abbiamo dunque bisogno del contributo di tutti. Camminate con noi per il risparmio energetico”.

M’illumino di Meno, in breve, è un’iniziativa simbolica e concreta – spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse al futuro dell’umanità – che è diventata subito molto partecipata: si spengono sempre le principali piazze italiane e i monumenti come la Torre di Pisa, il Colosseo, l’Arena di Verona, ma anche palazzi quali il Quirinale, Senato e Camera, oltre a tante case di cittadini che aderiscono all’iniziativa.

L’invito, quindi, per venerdì 23 febbraio è spegnere le luci e andare a piedi. Per le scuole il pedibus e per chi va in auto al lavoro fare un pezzo anche a piedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *