Liberazione

MANTOVA – La città di Mantova è pronta a celebrare il 25 aprile, l’anniversario della Liberazione. Il programma prevede alle 9 il ritrovo dei cittadini e delle autorità presso il monumento della Resistenza ai giardini di viale Piave. Ci saranno gli schieramenti tradizionali del Picchetto del IV Reggimento Peschiera, dei labari, dei gonfaloni, delle bandiere e dei rappresentanti delle associazioni Combattentistiche e d’Arma.

La cerimonia si aprirà alle 9.30 con l’esecuzione dell’inno d’Italia. Seguirà la Santa messa al campo, la preghiera del Caduto e l’intervento del sindaco di Mantova Mattia Palazzi. Subito dopo la deposizione delle corone, da parte di Prefettura, Comune e Regione, l’inno del Piave e il silenzio fuori ordinanza. Si fa presente che in caso di maltempo la messa verrà celebrata nella chiesa di San Sebastiano, dove seguiranno anche gli altri momenti celebrativi.

La cerimonia proseguirà al Famedio, in Largo XXIV Maggio, dove alle 10,55 si terrà la deposizione delle corone e l’inno del Piave. Poi la preghiera e la benedizione dei Defunti. Anche qui saranno presenti le autorità locali e schierati i labari, i gonfaloni, le bandiere e i rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Le commemorazioni continueranno alle 11.30 presso la Sinagoga di via Govi con la lettura dei nomi dei deportati mantovani da parte del presidente della Comunità Ebraica Emanuele Colorni. E’ prevista la deposizione di un’altra corona.

Infine, nel pomeriggio, alle 17, in piazza Mantegna è in programma il concerto offerto alla cittadinanza eseguito dalla “Banda Città di Mantova“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *