MANTOVA – Festival Internazionale Virgilio: dopo un ciclo di dodici incontri a cadenza quindicinale, la quarta edizione della rassegna curata dall’associazione La Corte dei Poeti vivrà il suo momento più intenso dall’11 al 13 maggio prossimi. Tre giornate all’insegna della poesia nel cuore della città dei Gonzaga con oltre cinquanta partecipanti: poeti, saggisti, critici, editori e performers.

Enrico Ratti
Enrico Ratti, presidente dell’associazione La Corte dei Poeti e collaboratore de la nuova Cronaca di Mantova

L’edizione 2018, presentata lunedì 7 maggio alle 11 nella sede del Comune di Mantova dal consigliere comunale Giovanni Pasetti, dal direttore artistico di Mantova Poesia Stefano Iori e il presidente dell’associazione La Corte dei Poeti Enrico Ratti, è articolata in quattro distinti filoni. Innanzitutto si punterà sui giovani. Il primo evento di venerdì 11 maggio (ore 10, Loggia del Grano) sarà infatti dedicato agli alunni di cinque istituti superiori mantovani. Dopo un lavoro in classe durato mesi, una sessantina di ragazzi hanno prodotto altrettante poesie che sono ora pubblicate nel libro Young Poetry (Gilgamesh Edizioni) che verrà regalato ai ragazzi e avrà distribuzione nazionale. Il volume vuole costituire uno stimolo concreto affinché i giovani perseverino nella scrittura creativa, allargando così le potenzialità del proprio percorso formativo. Gli studenti si confronteranno con la poetessa Giovanna Cristina Vivinetto che, nell’ambito della mattinata, proporrà in anteprima la propria raccolta Dolore minimo (Interlinea, con prefazione di Dacia Maraini).

Altro importante elemento della rassegna è quello dell’integrazione sociale, declinato in termini poetici. Il calendario prevede infatti, per sabato 12 maggio (ore 16, Loggia del Grano) la cerimonia di consegna dei riconoscimenti relativi al quarto Premio Nazionale di Poesia Terra di Virgilio. Il concorso si articola in due sezioni: Vita di scienza e d’arte, aperta a poeti noti o esordienti, e L’ozio degli attivi, riservata a persone ospitate in strutture protette. L’abbinamento rende unica la formula inclusiva del Premio. Sarà distribuita l’Antologia (Gilgamesh Edizioni) con le opere dei poeti selezionati nelle due sezioni.

Per esplorare la creatività delle persone ospitate in strutture protette e le relazioni tra poesia “libera” e “poesia confinata”, nella mattinata di sabato 12 (ore 10.30, Casa del Mantegna) si svolgerà il convegno La luminosa ombra della Poesia, con Umberta Bellati, psicoanalista; Silvana Ceruti, responsabile del laboratorio di scrittura creativa del carcere di Opera a Milano; Flavio Ermini, poeta e direttore della rivista Anterem; Stefano Ferrari docente di Psicologia dell’arte e della scrittura al Dams di Bologna; Rosa Pierno, critica nel campo letterario e artistico; Carla Villagrossi, studiosa di arti terapie. Si darà inoltre spazio a letture e conversazioni che coinvolgeranno qualificati autori italiani e stranieri nell’ottica di proporre una panoramica della poesia d’oggi. Fra questi segnaliamo Miro Silvera, poeta, saggista e traduttore nato ad Aleppo che presenterà in anteprima assoluta la sua ultima silloge Perfetti miracoli edita da La vita felice (Teatrino di Palazzo D’Arco, venerdì 11 maggio, ore 21) e Alfredo Pèrez Alencart, docente all’Università di Salamanca e membro dell’Academia Castellana y Leonesa de la Poesia, le cui opere sono state tradotte in venti lingue (Rotonda di San Lorenzo, sabato 12 maggio, ore 19).

Domenica 13 maggio sarà la volta di Dante Maffia e Sonia Caporossi (Sala della Colonna, rispettivamente alle ore 10.30 e alle ore 12), di Umberto Piersanti e Maurizio Cucchi (Loggia del Grano, rispettivamente alle ore 17 e alle ore 18.30). Nell’ambito del teatro di poesia da ricordare due momenti: l’anteprima della lettura teatralizzata Poesia e Thanatos di e con Stefano Iori ed Enrico Ratti (Casa del Mantegna, venerdì 11 maggio, ore 18.30) e il recital Operaio di sogni, di e con Alessandro Quasimodo, opera dedicata al padre Salvatore, proposta per ricordare i cinquant’anni dalla morte del Premio Nobel per la Letteratura 1959 (Teatrino di Palazzo D’Arco sabato 12 maggio, ore 21). Gli eventi saranno a ingresso libero.

Il progetto è a cura dell’Associazione di promozione sociale La Corte dei Poeti. Con il patrocinio della Commissione europea, il patrocinio della Regione Lombardia, il patrocinio e il sostegno del Comune di Mantova, il patrocinio e la collaborazione della Provincia di Mantova, la collaborazione e il sostegno della Cooperativa sociale Società Dolce. In collaborazione con: Parlamento europeo – Ufficio di collegamento a Milano, Biblioteca comunale Gino Baratta, Gilgamesh Edizioni, Scuola di Teatro di Mantova–Ars Creazione e spettacolo, Rassegna “Alla fine dei conti”, Accademia Teatrale “Francesco Campogalliani”, Caffè letterario del quartiere Te. Associazioni partner: Associazione Giuseppe Acerbi, Associazione per i monumenti domenicani. Questo il programma:

VENERDÌ 11 MAGGIO
Ore 10 – Loggia del Grano, via Spagnoli – Poetry for young people: incontro con gli studenti di cinque istituti superiori di Mantova. I giovani leggeranno le loro poesie preventivamente raccolte nel volume Young Poetry (ed. Gilgamesh Edizioni e Corte dei Poeti) che verrà presentato nella stessa mattinata. Dialogherà con i ragazzi Giovanna Cristina Vivinetto, poetessa che affronta temi legati al transessualismo e alla disforia di genere: dai ricordi d’infanzia alla contraddizione tra percezione di sé e aspetto esteriore. L’autrice presenterà la sua raccolta Dolore minimo (Interlinea, con prefazione di Dacia Maraini) in anteprima nazionale

Ore 18.30 – Casa del Mantegna, via Acerbi 47 – Anteprima della lettura teatralizzata Poesia e Thanatos di e con Stefano Iori ed Enrico Ratti. Partecipano gli attori Rachele Bertelli, Ilaria Lovo, Stefano Peppini della Scuola di Teatro di Mantova – Ars Creazione e spettacolo. Scenotecnica a cura di Manfredi Caracciolo. Evento in collaborazione con la rassegna Alla fine dei conti. Introduzione di Elena Alfonsi e Maria Angela Gelati
Ore 21 – Teatrino di Palazzo d’Arco, piazza Carlo D’Arco 2 – Recital di Miro Silvera, poeta, saggista e traduttore nato ad Aleppo. L’autore presenterà in anteprima nazionale la sua ultima silloge. Con Luigi Caracciolo ed Enrico Ratti

SABATO 12 MAGGIO
Ore 10.30 – Casa del Mantegna, via Acerbi 47 – Convegno La luminosa ombra della Poesia, con Umberta Bellati, psicoanalista; Silvana Ceruti, responsabile del laboratorio di scrittura creativa del carcere di Opera a Milano; Flavio Ermini, poeta e direttore della rivista Anterem; Stefano Ferrari docente di Psicologia dell’arte e della scrittura al Dams di Bologna; Rosa Pierno, critica nel campo letterario e artistico. Condurrà l’evento Carla Villagrossi, studiosa di arti terapie. Con riferimento al Premio Nazionale di Poesia Terra di Virgilio saranno esplorate la creatività delle persone ospitate in strutture protette e le relazioni tra poesia “libera” e “poesia confinata”

Ore 16 – Loggia del Grano, via Spagnoli – Consegna dei riconoscimenti relativi al Premio Nazionale di Poesia Terra di Virgilio (quarta edizione) con presentazione della relativa Antologia (ed. Gilgamesh Edizioni e Corte dei Poeti). Il Premio si articola in due sezioni: Vita di scienza e d’arte, aperta a poeti noti o esordienti, e L’ozio degli attivi, riservata a persone ospitate in strutture protette. L’abbinamento rende unica la formula inclusiva del Premio stesso. Seguirà la consegna del secondo premio alla carriera “Alberto Cappi”, attribuito al poeta e drammaturgo mantovano Angelo Lamberti

Ore 18 – M.A.D. Mantova Arte Design, via Cavour 59 – Recital di Beppe Costa, poeta, scrittore ed editore con alle spalle oltre venti titoli pubblicati a partire dal 1970

Ore 19 – Rotonda di San Lorenzo, piazza delle Erbe – Recital, con lettura bilingue, del poeta peruviano-spagnolo Alfredo Pèrez Alencart. L’autore insegna all’Università di Salamanca ed è membro dell’Academia Castellana y Leonesa de la Poesia. Le sue opere sono state tradotte in venti lingue

Ore 21 – Teatrino di Palazzo d’Arco, piazza Carlo D’Arco 2 – Operaio di sogni, recital di Alessandro Quasimodo dedicato al padre Salvatore. Con tale proposta si vogliono ricordare i cinquant’anni dalla morte del Premio Nobel per la Letteratura 1959

DOMENICA 13 MAGGIO
Ore 10.30 – Sala della Colonna, piazza L. B. Alberti – Presentazione in anteprima del secondo numero della rivista di poesia Versante Ripido. Intervengono Stefano Iori (direttore responsabile), Elio Scarciglia (editore), Claudia Zironi (caporedattore). Durante l’evento sarà presentato, in presenza degli autori, il libro Matera e una donna di Dante Maffia con le foto di Elio Scarciglia

Ore 12 – Sala della Colonna, piazza L. B. Alberti – La Poesia come Parola Informe: conversazione e letture con la poetessa Sonia Caporossi. L’autrice si occupa attivamente di critica letteraria, estetica filosofica e filosofia del linguaggio.

Ore 17 – Loggia del Grano, via Spagnoli – Recital di Umberto Piersanti. Il poeta marchigiano ha pubblicato le sue raccolte per i tipi Einaudi e Marcos y Marcos. Dialogherà con l’autore Ezio Settembri

Ore 18.30 – Loggia del Grano, via Spagnoli – Recital di Maurizio Cucchi. Poeta, critico letterario e traduttore milanese, considerato fra i principali autori italiani di oggi. La sua bibliografia comprende decine di opere pubblicate a partire dal 1971 per editori quali Mondadori, Guanda, Manni e altri. Incontro coordinato da Lucia Papaleo

(Fonte Comune di Mantova)