Fatticult 2018, dal 27 settembre al via la quinta edizione

MANTOVA FATTICULT 2018 si apre alle nuove generazioni e porta diverse novità nel programma. Attraverso le collaborazioni con istituti scolastici in sinergia con il partner scientifico CheFare, i nuovi interlocutori coinvolti nell’edizione 2018 sono i ragazzi degli istituti superiori, futuri professionisti e cittadini attivi, protagonisti di quei processi culturali che animano la città.
Sviluppi e approfondimenti su innovazione sociale, lavoro nella cultura e rigenerazione urbana in centro e in periferia danno una nuova forma al programma di quest’anno che ingloba la collaborazione con ArtLab 18  di Fondazione Fitzcarraldo che per il terzo anno consecutivo sceglie Mantova per una delle sue tappe-satellite.

La manifestazione è giunta alla 5ª edizione e si terrà dal 27 al 29 settembre 2018. Il programma è stato presentato martedì 25 settembre nella Sala Consiliare del Comune di Mantova dall’assessore alla Creatività e alla Partecipazione Giovanile Andrea Caprini e dal presidente di Pantacon Matteo Rebecchi.

I linguaggi della cultura e il loro ruolo nella trasformazione delle città tornano al centro degli eventi di Fatticult 2018. La quinta edizione dell’appuntamento mantovano organizzato da Pantacon darà linfa ad un confronto tra teorie, pratiche ed esperienze attorno al processo di rigenerazione di spazi fisici e immateriali nei contesti urbani ed extra-urbani attraverso i linguaggi della cultura e delle nuove tecnologie riflettendo anche su spazi creativi e modelli organizzativi, pensando soprattutto a esigenze e prospettive delle nuove generazioni di under 20.

Come operano le istituzioni culturali nei processi di trasformazione delle città contemporanee? Come dialogano con i “nuovi cittadini”? Domande aperte a cui Fatticult cercherà di dare risposta in questo 2018, Anno Europeo del Patrimonio, che coincide con il decennale Unesco Mantova Sabbioneta e con nuovi importanti passi dei progetti europei Intherit e Bhenefit.
Sarà anche un’edizione ricca di momenti di intrattenimento, che trovano proprio in città la loro ispirazione: grazie alle esperienze artistiche di Pantacon, il potere della scienza e i suoni della città e della natura costruiranno nuove emozionanti esperienze per il pubblico.

A Fatticult 2018, anche grazie alla consulenza organizzativa di CheFare e ArtLab, come sempre ospiti importanti del mondo accademico e professionisti di settore, provenienti da tutta Italia, saranno coinvolti insieme al pubblico in focus specifici, seminari, workshop, eventi, in Santagnese10 e al Creative Lab, suo spazio “gemello” dedicato ad artigianato digitale e nuove tecnologie.

È ora possibile registrarsi alla quinta edizione di Fattidicultura 2018. L’iscrizione serve agli organizzatori per gestire al meglio gli spazi e l’accoglienza del pubblico, non è obbligatoria ma consigliata e richiesta: http://www.fattidicultura.it/iscriviti/

Tutte le informazioni e il programmasul sito: http://www.fattidicultura.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *