Mantovarchitettura, ultima conferenza il 6 giugno alle 18

MANTOVA – MantovArchitettura 2019, VI edizione, chiude il ciclo di conferenze tenute da architetti provenienti da diverse parti del mondo il 6 giugno alle 18.00 al Tempio di San Sebastiano con Diébédo Francis Kéré, con un’introduzione Alessandro Rocca.

Diébédo Francis Kéré nasce in Burkina Faso e studia all’Università Tecnica di Berlino. Parallelamente ai suoi studi fonda la Kéré Foundation e nel 2005 il Kéré Architecture. Il suo studio di architettura è riconosciuto a livello nazionale e internazionale con premi numerosi premi tra cui l’Aga Khan Award for Architecture (2004) per il suo primo edificio, una scuola elementare a Gando, Burkina Faso e il Global Holcim Award 2012 Gold. Nel 2017 le Serpentine Galleries gli commissionano la progettazione del Serpentine Pavilion a Londra. Ha insegnato alla Harvard Graduate School of Design e all’Accademia di Architettura di Mendrisio. Nel 2017 accetta la cattedra di “Architectural Design and Participation” presso la TU München (Germania). Sviluppa strategie di costruzione innovative che combinano tecniche e materiali da costruzione tradizionali con i moderni metodi di ingegneria. Il lavoro di Kéré è stato recentemente oggetto di mostre personali presso l’Architekturmuseum di Monaco e il Philadelphia Museum of Art (entrambi nel 2016) e per mostre collettive: Small Scale, Big Change: New Architectures of Social Engagement, al Museum of Modern Art, New York (2010) e Sensing Spaces, alla Royal Academy, Londra (2014).

L’architetto africano, insieme a Emilio Faroldi, Prorettore del Politecnico di Milano, il giorno dopo, a partire dalle 10.30, sarà al Campus Politecnico in qualità di ospite d’eccezione al workshop LISBOA WORKSHOP. Negli anni, la formula di MantovArchitettura ha perfezionato il rapporto con gli architetti invitati, puntando sempre più sulla loro permanenza come visiting professor che, oltre alle conferenze dedicate al proprio lavoro, svolgono una serie di attività con gli studenti.

LISBOA WORKSHOP, iniziato il 20 maggio, ha visto due docenti d’eccezione: il premio Pritzker per l’Architettura, Eduardo Souto de Moura e João Carrílho da Graça, già visiting professor al Polo di Mantova del Politecnico di Milano. Il workshop, curato da Barbara Bogoni e Angelo Lorenzi, è dedicato agli studenti del I anno del corso internazionale di Laurea Magistrale Architectural Design and History. Tema centrale di studio è stata l’area Sao Vicente De Fora a Lisbona in cui progettare degli alloggi universitari dotati di camere multifunzionali con servizi e un auditorium comune.