Stop alla plastica: il Comune ha incontrato le categorie economiche mantovane

MANTOVA – Continua l’azione del Comune di Mantova per portare avanti l’iniziativa “Plastic Free” approvata dal consiglio comunale nell’aprile scorso per ridurre in città l’utilizzo di contenitori di plastica e, quindi, i rifiuti. Martedì 18 giugno il vice sindaco e assessore alle Attività Produttive Giovanni Buvoli, gli assessori all’Ambiente Andrea Murari e all’Università e alla Ricerca Adriana Nepote, affiancati dalla dirigente Giulia Moraschi, hanno illustrato ad alcune categorie economiche mantovane il percorso che è stato tracciato, la fase operativa da attuare e le possibilità di partecipare a bandi per ottenere i finanziamenti necessari per la riconversione ecologica delle attività. In aula erano presenti Marco Bonfante di Assoservizi, Marco Dalzoppo di Cisl-Asse del Po, Lorenza Castro di Apindustria, Francesca De Togni di Confcommercio e Maria Giovanna Righetto del Consorzio Agrario Mantovano.

I rappresentati delle organizzazioni economiche hanno espresso apprezzamento e disponibilità a mettere in pratica l’iniziativa e a partecipare ai bandi. “Ci fa piacere aver constatato un atteggiamento favorevole al Plastic Free – ha sottolineato Murari -. E’ importante che anche dal mondo economico ci sia l’impegno a ridurre il consumo della plastica che sta generando effetti negativi sull’ambiente che sono sotto gli occhi di tutti”. Il Comune di Mantova è in prima fila per eliminare l’utilizzo della plastica monouso nelle proprie strutture, come le bottigliette, i bicchieri, le posate, secondo la regola delle quattro R: riduci, riusa, ricicla e recupera.