Domenica 23 giugno è la prima giornata dell’Affidamento famigliare

MANTOVA – Il Servizio Affidi “Zorba” del Distretto di Mantova promuove la “Prima Giornata dell’affidamento famigliare” che si terrà domenica 23 giugno dalle 15.30 fino alle 23 circa presso il Chiostro del Museo Diocesano a Mantova (entrata da piazza Virgiliana).

La giornata inizierà nel pomeriggio, con numerose iniziative: spettacoli e giochi che intratterranno il pubblico e lo faranno divertire fino alle 19 circa. In parallelo, i servizi e le associazioni che si occupano nella Provincia di Affido Famigliare avranno l’occasione di installare un proprio banchetto e uno stand in cui presentarsi e distribuire materiale informativo circa la propria attività. Alle 18, in una sala interna al Chiostro, è previsto un incontro pubblico di presentazione dello strumento dell’affidamento famigliare. Sarà l’occasione anche per un confronto sulla situazione dell’affidamento famigliare nella provincia di Mantova e per riflettere sulle problematiche inerenti questo tema, pensando insieme a come affrontarle.

L’obiettivo di questa prima giornata dell’Affidamento Famigliare è quello di arrivare a istituire un momento di incontro annuale sul nostro territorio che ci dia l’opportunità di consolidare relazioni, condividere risorse, pensare tutti insieme ai servizi rivolti alle famiglie affidatarie e di origine, e a come dare la possibilità a questo prezioso strumento di evolversi in maniera efficace. Alle 19.30 è in programma la risottata per tutti (verrà chiesto un contributo simbolico di 1 euro per un piatto di risotto e una bottiglietta d’acqua) e a seguire ci sarà un concerto con musica rock italiana e straniera dagli anni Settanta ad oggi. Inoltre, dal pomeriggio sarà attivo nel chiostro un furgoncino con Street Food.

L’evento è realizzato con il patrocinio e il contributo del Comune di Mantova (Assessorato alle Politiche per la Famiglia e la Genitorialità, Infanzia e Adolescenza, Conciliazione e Pari Opportunità).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *