Le romanze di Francesco Paolo Tosti: due giornate di eventi al Conservatorio Campiani

MANTOVA Venerdì 4 e sabato 5 ottobre, si svolgeranno presso il Conservatorio L. Campiani di Mantova una serie di eventi dedicati al musicista ortonese Francesco Paolo Tosti (1846-1916), il più famoso e senz’altro il maggiore, dei compositori italiani di romanze.

Venerdì 4 ottobre alle ore 17 si aprirà la mostra dedicata agli esemplari di stampe originali delle Romanze che verrà inaugurata sabato 5 alle ore 10 e rimarrà aperta fino alle ore 22 dello stesso giorno. I frontespizi degli spartiti sono particolarmente importanti perché sono frutto del genio e della mano del pittore Michetti, amico del compositore e animatore del circolo delle arti cui presero parte, insieme al nostro Tosti altri famosi artisti fra i quali D’Annunzio.

Sabato 5 ottobre alle ore 10, inaugurazione della mostra di stampe originali presso il Foyer dell’auditorium Monteverdi del Conservatorio Campiani.

Sempre sabato, alle ore 10.30, si svolgerà presso l’auditorium Monteverdi del conservatorio il secondo evento delle giornate: un incontro-conferenza aperto al pubblico sul Cenacolo Di Francavilla che verrà animato dal Dott. Gianfranco Miscia, Responsabile della Biblioteca e dell’Archivio storico dell’Istituto Tostiano di Ortona, un’Istituzione di impegno musicologico di rilevanza internazionale che svolge un’ intensa attività di promozione culturale, collaborando con le più importanti università e con le maggiori  istituzioni musicali del mondo.

L’incontro, che sarà animato dagli studenti del Conservatorio che eseguiranno alcune romanze da salotto, intende illustrare l’importanza del Cenacolo michettiano di Francavilla al Mare i cui quattro fondamentali personaggi sono stati Tosti (musica), D’Annunzio (poesia), Michetti (pittura) e Barbella (scultura). La giornata si aprirà alle ore 10.30 col saluto del Direttore mentre alle 10.45 inizierà la conferenza.

Alle 21, presso il Foyer e l’Auditorium Monteverdi del Conservatorio, con l’evento del salotto letteral-musicale si concluderanno le giornate tostiane. Attraverso un momento dove si incroceranno musica, lettura e proiezione di immagini si cercherà di ricreare quella suggestione artistica che si è creata all’interno delle soirées musicales dove la romanza da camera trovò il suo naturale approdo e regnò incontrastata per oltre un secolo. Gli artisti, i letterati e i musicisti che animarono con le loro produzioni queste serate saranno gli animatori stessi  dell’incontro.

Rispondi