Suzzara ricorda Dino Villani con un omaggio all’Intellettuale poliedrico

SUZZARA – Nella ricorrenza del trentennale della scomparsa di Dino Villani il Comune di Suzzara, d’intesa con gli Amici del Premio Suzzara, gli Amici del Museo Galleria Premio Suzzara, la Fondazione Scuola di Arti e Mestieri “F. Bertazzoni”,e in collaborazione con la Delegazione mantovana dell’Accademia Italiana della Cucina, ha promosso un ciclo di iniziative per onorare la memoria dell’illustre concittadino. A Dino Villani, si deve l’ideazione e l’organizzazione del Premio Suzzara nel 1948, il cui lascito costituisce ora il patrimonio della Galleria del Premio. Altrettanto nota la sua attività pionieristica nel campo della pubblicità, svolta in quel di Milano, città dove si trasferì per la carriera lavorativa. Villani fu soprattutto un ideatore di iniziative destinate a segnare il costume del nostro Paese, dai concorsi di bellezza come “Cinquemila lire per un sorriso” poi “Miss Italia”, ai concorsi artistici (oltre al Premio Suzzara, il Premio Gallarate), dai marchi di prodotti di largo consumo come il panettone Motta e la colomba pasquale. Da ricordare, in particolare, la costituzione dell’Accademia Italiana della Cucina e dell’associazione dei Ristoranti del Buon Ricordo, caratterizzati dagli artistici piatti da collezione, idee probabilmente maturate nell’ambito dello storico ristorante suzzarese “Il Cavallino Bianco” gestito dalla sorella Dina e dalla famiglia Gorreri.

Impossibile dare conto in poche righe di un’attività così ricca e polivalente. Ma Villani fu, oltre che un comunicatore, antesignano della comunicazione integrata, chiamato per questo in cattedra alla Bocconi, un creativo, artista e scrittore. In anni giovanili si dedicò alla xilografia, al disegno e alla pittura a olio, con risultati pregevoli. Passione, quella per la pittura, coltivata fino in età avanzata, sul filo della memoria dei paesaggi, dei personaggi e dei mestieri della civiltà contadina, al cui ricordo rimase sempre legato anche dopo il trasferimento nella metropoli milanese. I vari aspetti di questa figura intellettuale, eclettica e poliedrica, emergeranno nella serie di inziative in programma che si terranno da Ottobre a Dicembre a Suzzara: domenica 27 ottobre ore 10.30 – Museo “Galleria del Premio Suzzara”, Sala Arti 48 Dino Villani. Diario intimo di una raccolta di poetici disegni a cura di Ferdinando Capisani, Fabio Cavazzoli, Domenico Pirondini. Interventi dei curatori, di Isa Gorreri Palvarini e del presidente degli Amici del Museo Gorni di Nuvolato. In chiusura buffet offerto dagli allievi del corso di Operatore della Ristorazione della Scuola di Arti e Mestieri. Mostra in esposizione fino al 10 novembre.

Domenica 10 novembre ore 10 – Fondazione Scuola di Arti e Mestieri “F. Bertazzoni”, Sala “Dino Villani” Dino Villani: la storia del vulcano di idee Conduce Vanni Buttasi, con la partecipazione di Carlo Tognoli e ricordi di Renzo Dall’Ara. Ore 11.30: Presentazione della mostra Ritratti di Dino Villani, opere ad olio conservate presso la Scuola Arti e Mestieri, a cura di Mauro Carrera. In esposizione fino all’8 Dicembre. Ore 15: Visita al Museo e alla mostra di disegni di Dino Villani per i soci dell’Associazione culturale “Postumia” di Gazoldo degli Ippoliti e gemellaggio con l’associazione “Amici del Premio”.
Domenica 24 novembre ore 11 – Museo “Galleria del Premio Suzzara” Villani, Mignoni, il Premio e i documenti ritrovati a cura di Umberto Cavenago e Marco Panizza. L’invenzione del Premio, la sua tradizione e l’arricchimento del Museo a seguito di una donazione di documenti della Famiglia Mignoni.
Domenica 15 dicembre ore 10.30 – Fondazione Scuola di Arti e Mestieri “F. Bertazzoni” Il Cavallino Bianco e L’accademia Italiana della Cucina Conduce Fabrizio Binacchi. Saluti del Dott. Omero Araldi della Delegazione di Mantova dell’Accademia Italiana della Cucina. Intervengono il Dott. Roberto Villani della Delegazione di Modena, Isa Gorreri Palvarini e con la partecipazione della scrittrice Edgarda Ferri. A seguire, pranzo su prenotazione a cura degli allievi del corso di Operatore della Ristorazione della Scuola di Arti e Mestieri. Ore 16: Visita al Museo “Galleria del Premio Suzzara”.

Dino Villani è sempre ricordato in tutte le iniziative che si tengono presso il Museo del Premio, la cui raccolta di opere d’arte, unica in Italia, ha avuto origine dalla sua idea e dal suo impegno.