Sfilata benefica dei ragazzi disabili, venerdì 6 dicembre al BP Factory. Madrina: Valentina Tomirotti

MANTOVA – Venerdì 6 dicembre dalle ore 19 alle 20, il negozio BP Factory di Piazza Concordia in centro storico, si trasformerà nella location della sfilata di moda benefica “dis-Ability“, che coinvolgerà moltissime associazioni del mondo della disabilità che operano sul territorio mantovano.

“In occasione della settimana che ospita la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, con questo evento vogliamo uscire dai soliti cliché che tengono relegati in un mondo a parte chi vive la vita con qualche limitazione”, commenta Natascia Turra, titolare dello store.
BP Factor, vuole chiudere l’anno degli eventi rendendo protagonisti i ragazzi delle associazioni, organizzando una sfilata che li vede protagonisti dalla scelta dell’abitò fino alla passeggiata in passerella, da soli o in coppia con gli operatori. Sfileranno le ragazze e i ragazzi di Anffas, La Quercia, La Stazione, Polisportiva Andes e Trattoria Isidora. Madrina dell’evento la giornalista e blogger carrozzata Valentina Tomirotti.

Generare inclusione è una forma di rispetto verso il prossimo che dovremmo avere in noi senza bisogno di troppe dimostrazioni, purtroppo non è sempre cosi, la strada che ci porta a stare insieme, a condividere qualcosa con tutti non è sempre così chiara, ecco perché tra glitter e red carpet con “dis-Ability” vogliamo dimostrare che quando si sceglie l’unione delle forze può uscire un momento di festa per tutti.
Il desiderio e l’intenzione di BP Factory è che questo diventi la data zero di possibili edizioni future su questo tema: “perché ci piace collaborare con attività del territorio per dare ulteriore visibilità a realtà meravigliose che rendono un posto migliore il nostro territorio e non si conoscono mai abbastanza”.

Dopo la sfilata verrà offerto un aperitivo curato dal Bar Italia, il cui ricavato verrà devoluto alle Associazioni partecipanti.
Natale non è solo il mese in cui si riceve ma è anche quello in cui si dà, ma sopratutto quello in cui dando si scopre di ricevere“, conclude la titolare. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.