Dopo 4 anni di chiusura, il 26 dicembre inaugurerà la nuova stagione il Teatro Tenda Anselmi

PEGOGNAGA – Da quattro anni il Teatro Tenda Anselmi è chiuso. Il 26 dicembre sarà inaugurata la nuova stagione organizzata dal Comune di Pegognaga e Fondazione Aida. Sei i titoli in programma fino al 28 marzo. Tra i protagonisti Debora Villa. Il teatro riaprirà con il musical Buon Natale Babbo Natale. Grazie alla nuova amministrazione comunale, l’Anselmi, storicamente fiore all’occhiello della cultura mantovana, riacquisterà il suo ruolo da protagonista con una nuova stagione teatrale organizzata dal Comune e Fondazione Aida, realtà veronese che conosce bene la struttura avendo seguito le programmazioni che si sono susseguite dal 2010.

Sei i titoli in programma dal 26 dicembre 2019 al 28 marzo per riaccendere i riflettori su uno spazio teatrale che storicamente ha sempre avuto un ruolo decisivo nell’offerta culturale del mantovano. Si ricorda che il Teatro Anselmi di Pegognaga, la struttura è attualmente chiusa per inagibilità dopo il terremoto del 2012, è stato aperto nel 1928 con la Traviata, nel 1997 viene intitolato a Giovanni Anselmi e da allora si sono susseguite proposte culturali che hanno fatto di questo spazio un punto di riferimento della cultura locale ospitando, negli anni, illustri protagonisti del teatro e della letteratura nazionale, tra questi: Iva Zanicchi, Maurizio Micheli, Veronica Pivetti, Gianni Morandi, Orietta Berti, Paolo Poli, Angelo Branduardi e tanti altri.

Raffaele Latagliata

La nuova stagione inaugurerà per Santo Stefano alle ore 16 con  Buon Natale Babbo Natale, una commedia musicale per rivivere lo spirito natalizio attraverso una storia in grado di divertire grandi e piccini. La regia è affidata a Raffaele Latagliata, noto regista mantovano.

Sempre per le famiglie la proposta continuerà domenica 9 febbraio con Le quattro stagioni e Piccolo Vento, Premio Briciole di fiaba 2012, tratto da “Le quattro stagioni” di Chiara Carminati e illustrato da Pia Valentinis, entrambe Premio Andersen. Dalle musiche di Antonio Vivaldi, alternandosi in danze e narrazioni, gli attori accompagneranno Piccolo Vento alla ricerca della sua mamma Zefiro, scivolando armoniosamente da una stagione all’altra.

Debora Villa

Per la prosa due spettacoli: il 18 gennaio ARS Creazioni e Spettacolo presenterà Fino alle Stelle e il 28 marzo Debora Villa solcherà il palco di via Berlinguer con Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere, tratto dal best seller mondiale dello psicologo John Gray che si basa su un pensiero tanto semplice quanto efficace: gli uomini e le donne vengono da due pianeti diversi. Cercando di restare imparziale, Debora condurrà il pubblico alla scoperta dell’altro sesso senza pregiudizi.

Per gli studenti di Teatro Scuola seguiranno il 14 gennaio Leo inventa tutto di Fondazione Aida, allestito per i cinquecento anni dalla scomparsa di Leonardo Da Vinci. Un compito non facile quello di restituire ai ragazzi, dai 5 anni, il profilo di questo protagonista del Rinascimento, emblema della ragione, ma anche di quella creatività che porta l’uomo a superare limiti e discipline. In occasione della giornata della memoria andrà in scena il 4 febbraio Il segreto degli invincibili – di Fondazione Aida e Chronos 3 tratto dal libro di Simone Dini Gandini. Lo spettacolo sarà l’occasione per parlare di Olocausto attraverso la storia, unica, di Erno Erbstein, calciatore e allenatore che ha saputo creare il mito del Grande Torino.

La biglietteria aprirà un’ora prima dell’inizio degli spettacoli. Biglietti: Famiglie unico € 5,00, scolastiche: € 4,50 (gratuito per Alunni certificati e accompagnatori).
Prosa: Fino alle stelle: Intero € 12,00 – Ridotto € 10,00

Debora Villa: Intero € 15,00 – Ridotto € 12,00.

Hanno diritto alla riduzione: Under 26 e Over 65, appartenenti ad Associazioni iscritte all’Albo Comunale. Info: www.fondazioneaida.it