Otto Gioconde di Pietro Ghizzardi in mostra da sabato 18 gennaio

CASALMAGGIORE – Otto dipinti raffiguranti la Gioconda, realizzati da Pietro Ghizzardi tra gli anni ’60 e gli anni ’70, sono tra le opere esposte nell’ambito della mostra «… il libro di Leonardo lo tengo appresso di me» Leonardo da Vinci nella casa di Giuseppe Diotti a cura di Valter Rosa, da sabato 18 gennaio a sabato 13 aprile 2020 al Museo Diotti di Casalmaggiore (CR).

Le Gioconde intense ed irregolari di Ghizzardi, parte della collezione della Casa Museo Pietro Ghizzardi, testimoniano la presa del mito della Monna Lisa e di Leonardo sull’artista di Boretto che, seppur incolto, certamente non fu insensibile all’eclettismo e alla forza espressiva del genio di Vinci.

La corte di Ludovico il Moro

Le otto Gioconde ghizzardiane trovano la loro collocazione nella sala dell’Antigone del Museo Diotti e dialogano contrappuntisticamente con il classicismo del grande dipinto La corte di Ludovico il Moro (1823) di Giuseppe Diotti e con le opere degli altri artisti in mostra (Brunivo Buttarelli, Giorgio Tentolini, Vincenzo Balena e Mario Pozzan).

La mostra, che si apre in coda alle celebrazioni dell’anno leonardiano, è inserita nel calendario della Rete Museale dellʼ800 Lombardo ed è gemellata con la mostra “LʼAccademia di Brera e Leonardo da Vinci” (Accademia di Brera, Sala Napoleonica, 28 febbraio-13 aprile 2020).

L’inaugurazione è prevista sabato 18 gennaio alle ore 17 presso il Museo Diotti in via Formis 17 – Casalmaggiore (CR). Telefono 0375 200416 – www.museodiotti.it

Orari mostra
da martedì a venerdì: 8:00 – 12:30
sabato e festivi: 15:30 – 18:30

Ingresso mostra e Museo
Intero € 3,00
ridotto € 2,50 (minori di 25 anni e maggiori di 65, gruppi di almeno 15 persone)
gratuito: fino a 6 anni, disabili, Tessera Museo Diotti, Abbonamento Musei Lombardia, prima domenica del mese, scolaresche.