Sanremo 2020: dal 4 febbraio il Festival di Amadeus apre tra Campioni, nuove proposte e tanti ospiti

SAN REMO – Da martedì 4 a sabato 8 febbraio, riflettori puntati sulla kermesse musicale più importante e attesa dell’anno: il Festival della Canzone Italiana, giunto alla sua settantesima edizione. L’edizione, arrivata all’importante traguardo dei 70 anni, vede la direzione artistica di Amadeus. Il Festival si articolerà in cinque serate. Gli Artisti e le relative canzoni che parteciperanno a Sanremo 2020 saranno suddivisi nelle due sezioni Campioni e Nuove proposte. Durante la prima e la seconda serata ascolteremo tutte le 24 canzoni in gara dei Campioni e le 8 dei giovani. La terza serata, giovedì 6 febbraio, sarà speciale: i 24 Campioni eseguiranno canzoni edite appartenenti al repertorio della storia del Festival e si esibiranno con ospiti italiani e stranieri. Un vero e proprio omaggio ai 70 anni di canzoni, di interpreti e di autori che hanno reso grande la musica italiana. Nella stessa serata ascolteremo le ultime quattro Nuove proposte rimaste in gara.

Venerdì 7 febbraio sarà decretato il vincitore della categoria Nuove proposte e ascolteremo tutti e 24 i Campioni, così come accadrà anche durante la quinta e ultima serata del Festival, al cui termine conosceremo chi vincerà Sanremo 2020. Uno show tutto da scoprire, tra anticipazioni, le immancabili polemiche, le smentite e gli innumerevoli nomi di ospiti e vallette che affiancheranno Amadeus all’Ariston. Quella del novello conduttore del Festival sembra quasi una paura da prestazione, perché stando al programma, sarebbe costantemente supportato da showman e showgirl.

Con lui, tutte le sere, lo showman Fiorello e il cantante Tiziano Ferro. Amadeus, fin dai tempi della radio, aveva sempre espresso la volontà di “riunire” i vecchi colleghi qualora avesse condotto Sanremo. Una promessa mantenuta e subito accolta da Fiorello e Nicola Savino. Per il cantante di Latina invece, si tratta di un sogno nel cassetto che si realizza.

La presenza femminile sarà garantita da un ventaglio di nomi provenienti principalmente dalla Tv, dal cinema, e non solo. Le donne annunciate in conferenza stampa sono: Antonella Clerici, Monica Bellucci, Diletta Leotta, Emma D’Aquino, Laura Chimenti, Francesca Sofia Novello, Rula Jebreal, Sabrina Salerno, Alketa Vejsiu, Mara Venier e Georgina Rodriguez. Tra gli ospiti confermati: Zucchero, Dua Lipa, Johnny Dorelli, Mika, Ultimo, Massimo Ranieri, Roberto Benigni, Christian De Sica, Diego Abatantuono, Donatella Finocchiaro, Paolo Rossi, Massimo Ghini e molto probabilmente anche Al Bano e Romina con una canzone inedita scritta da Malgioglio.

Tra le grandi novità di quest’anno c’è sicuramente il Dopo Festival che si chiamerà l’Altro Festival e non si vedrà in tv ma soltanto su RaiPlay, la piattaforma in streaming della Rai. Nel corso della puntata del 5 dicembre del programma di Fiorello Viva RaiPlay!, è stato annunciato chi sarà il mattatore: Nicola Savino, già conduttore delle Iene e voce nota di Radio DeeJay. Savino era già stato alla guida del DopoFestival, voluto da Carlo Conti, nelle edizioni 2016 e 2017 su Rai1 con la Gialappa’s Band.

I 24 CAMPIONI IN GARA

ACHILLE LAURO “Me ne frego”
ALBERTO URSO “Il sole ad est”
ANASTASIO “Rosso di rabbia”
BUGO e MORGAN “Sincero”
DIODATO “Fai rumore”
ELETTRA LAMBORGHINI “Musica (E il resto scompare)”
ELODIE “Andromeda”
ENRICO NIGIOTTI “Baciami adesso”
FRANCESCO GABBANI “Viceversa”
GIORDANA ANGI “Come mia madre”
IRENE GRANDI “Finalmente io”
JUNIOR CALLY “No grazie”
LE VIBRAZIONI “Dov’è”
LEVANTE “Tikibombom”
MARCO MASINI “Il confronto”
MICHELE ZARRILLO “Nell’estasi o nel fango”
PAOLO JANNACCI “Voglio parlarti adesso”
PIERO PELÙ “Gigante”
PINGUINI TATTICI NUCLEARI “Ringo Starr”
RANCORE “Eden”
RAPHAEL GUALAZZI “Carioca”
RIKI “Lo sappiamo entrambi”
RITA PAVONE “Niente (Resilienza 74)”
TOSCA “Ho amato tutto”

Ecco le 8 nuove proposte che saliranno sul palco del Teatro Ariston di Sanremo:

Leo Gassmann (“Va bene così”), Fadi (“Due Noi), Marco Sentieri (“Billy Blu”), Fasma (“Per sentirmi vivo”), Eugenio in Via Di Gioia (“Tsunami”), da Sanremo Young Tecla Insolia (“8 marzo”), da Area Sanremo Matteo Faustini (“Nel bene e nel male”) e il duo Gabriella Martinelli e Lula (“Il gigante d’acciaio).