Il Carnevale atto secondo, firmato Segni d’Infanzia, sabato 22 febbraio in città

MANTOVA – Il Carnevale di Mantova di Segni d’infanzia aspetta bambini e famiglie per il secondo appuntamento, sabato 22 febbraio, a partire dalle 15, presso il Complesso Museale di Palazzo Ducale che apre i meravigliosi spazi della Rustica. Anche quest’anno con il Carnevale si conferma la collaborazione con i palazzi storici della città e Segni d’infanzia sceglie di rafforzare la connotazione ecologica dell’evento in sinergia con la presentazione del Primo Forum Sostenibilità a cura del Gruppo Tea – ente che sostiene le attività dell’associazione – in programma sempre nella giornata di sabato, al Bibiena, dalle 10 alle 13. Due appuntamenti per parlare a grandi e piccoli di sostenibilità e rispetto dell’ambiente, con modalità ovviamente diverse, adeguate al target, ma con l’obiettivo comune di attivare un pensiero, una riflessione su ciò che di concreto si può fare per migliorare le condizioni di salute del nostro pianeta.   

L’evento a Palazzo Ducale si presenta come una vera e propria festa in maschera a corte dove condividere performance e laboratori a tema green, completare il proprio travestimento con un trucco speciale in apposite postazioni. Attraversando le sale della Rustica, spazi intimi come le stanze di una casa e riscaldati, gli spettatori possono imbattersi nel piccolo tendone del Circo Pouët, un micro circo ecologico, costruito da Francesca Montanari e Yoan Degeorge – in arte Compagnia Pouët – prediligendo materiale di scarto che trova così nuova vita. Un popolo girovago di marionette, burattini e altri affabulatori che tra imprevisti di ogni tipo creano numeri strabilianti. Dai colori del circo si passa a quelli della natura e alle sue forme nei laboratori a cura dei Servizi Educativi che in più postazioni guidano i bambini a scoprire il significato dei frutti dipinti nelle sale di Palazzo Ducale, svelando con essi le proprie qualità caratteriali. Il rispetto della natura passa per l’osservazione, come sapevano bene gli antichi e la natura ci insegna, con le sue forme, armonia ed equilibrio, invita a guardarsi dentro e a riconoscere pregi e virtù. “Giù la maschera!” è il titolo dell’attività che pur in tempo di Carnevale, quando si tende a indossare maschere, ad essere altro da sé, rovescia ancora una volta il gioco per invitare a mostrare la propria natura. I partecipanti possono creare la virtù che più li rappresenta, sotto forma di frutto, usando il collage e trasferendo la composizione sulla tela di un fazzoletto, personale accessorio di rango e custode di segreti. Alle postazioni per il trucco invece Annalisa Belladelli e Beatrice Ancellotti dipingono sui volti motivi e forme tratte sempre dal mondo della natura e del circo.           

Inizio dell’evento a partire dalle 15. Per agevolare la fruizione e gestire al meglio i flussi si consiglia di arrivare alle 15 oppure alle 17. Posti limitati.

É possibile già acquistare e ritirare i biglietti presso la sede di Segni d’infanzia, in via L.C. Volta, 9/b, al pomeriggio dalle 15 alle 18.30, entro venerdì 21 febbraio. Biglietti: euro 2,00 fino a 11 anni – euro 5,00 dai 12 anni in su. Per info: 0376.1514016 – segreteria@segnidinfanzia.org. Ingresso all’evento dal Giardino dei Semplici, adiacente a Piazza Paccagnini.