“Negozi a casa tua”: si del Comune e delle Associazioni di categoria per le consegne a domicilio

MANTOVA – Per favorire l’attività di consegna a domicilio da parte delle attività commerciali, gravemente danneggiate dalle doverose misure di contenimento dell’epidemia di coronavirus, e di agevolare questa modalità di acquisto da parte dei cittadini evitando così al minimo l’uscita dalle proprie abitazioni, il Comune di Mantova martedì 7 aprile ha aderito all’iniziativa “Negozi a casa tua”, la quale prevede la pubblicazione dell’elenco delle attività commerciali che effettuano le consegne a domicilio.

“Abbiamo inviato oggi a tutte le associazioni di categorie economiche – ha detto il vicesindaco Giovanni Buvoli – una lettera nella quale chiediamo la fattiva collaborazione per la raccolta tra i loro associati delle informazioni circa le attività che prevedono la consegna a domicilio. Tali informazioni, come ad esempio il nome dell’attività, il riferimenti per il contatto, la categoria merceologica, le modalità di consegna e di pagamento e altre, saranno raccolte e successivamente pubblicate sul sito internet istituzionale del Comune di Mantova e opportunamente pubblicizzate. Questa modalità di collaborazione tra istituzioni e categorie economiche rappresenta una delle modalità più efficaci per affrontare questo periodo difficile e porre le basi per superarlo insieme”. Si ricorda che l’Amministrazione comunale ha già previsto la possibilità di ottenere un pass gratuito per le consegne in Ztl da parte degli operatori commerciali contattando gli uffici di Aster.

Da lunedì 6 aprile è entrata in servizio presso la sede dei Servizi Sociali del Comune di Mantova una Renault ZOE al 100 per cento elettrica concessa in comodato d’uso da E-Vai. Sarà guidata dagli autisti dello scuolabus e in un primo tempo servirà per il servizio spesa degli anziani che sarà effettuato gratuitamente a chi ha i requisiti per averlo. Il mezzo rimarrà a disposizione per tutto il mese di aprile ed è rinnovabile anche nel mese di maggio. Nel servizio sono compresi anche i costi dell’energia elettrica. La Renault in precedenza veniva utilizzata in modalità sharing e nei prossimi due mesi viaggerà in esclusiva per i Servizi Sociali.

“Siamo grati a E-Vai per avere dato un contributo importante molto utile nella situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo – ha sottolineato l’assessore alla Mobilità Sostenibile Paola Nobis. Ricordo che l’utilizzo della macchina elettrica permette di non inquinare l’ambiente e che è stata messa a frutto una disponibilità con una grande valenza, come la consegna dei pasti a casa degli anziani, grazie alla collaborazione con il settore Welfare del Comune e con gli autisti. Il servizio di consegna a casa delle persone potrà successivamente riguardare altri aspetti delle necessità domestiche”.