Festival Segni: è caccia agli indizi sul web per l’animale simbolo 2020

MANTOVA – Continuano gli appuntamenti sul web in compagnia di Segni d’infanzia associazione cheper restare in contatto con piccoli e grandi spettatori, anche in questo particolare momento, ha inventato #COLORAVIRUS, disegni, storie e stimoli ai tempi del #iorestoacasa: uno spazio dove trovare spunti e stimoli in grado di aprire possibilità di gioco, ricerca e confronto da condividere genitori e figli. Ma #COLORAVIRUS è anche l’alternativa digitale al percorso di avvicinamento al Festival 2020, tradizionalmente fatto di eventi e attività di preparazione che coinvolgono il pubblico di famiglie e che quest’anno, a causa delle misure restrittive legate all’emergenza COVID-19, trova una nuova formula per mantenere una prossimità anche se a distanza. 

On line dal 16 marzo – sui social dell’associazione (pagina Facebook, Instagram e Twitter), sul canale di YouTube e sul sito segnidinfanzia.org con un video dai contenuti ogni volta diversi e contributi di attori e artisti, il #COLORAVIRUS nella puntata del venerdì è dedicato all’animale simbolo e ha lanciato a bambini e genitori una vera e propria caccia agli indizi per scoprire l’identità del nuovo animale scelto come totem di SEGNI 2020.

Ripercorriamo insieme gli indizi svelati:

  • non ha le orecchie, ma ci sente benissimo, anzi sente cose che noi non possiamo sentire;
  • è molto affettuoso anche se avrebbe qualche difficoltà ad abbracciarci;
  • danza in maniera leggiadra e coreografica ed è famoso per il suo canto;
  • è il personaggio di un cartone animato di un importante casa di produzione ma nella storia, nel libro scritto da uno dei più famosi autori di libri per bambini da cui è tratto il cartone, non era lo stesso animale.

Di quale animale si tratta? Gli organizzatori stanno già ricevendo disegni e mail con le idee che si sono fatti gli spettatori perché l’invito è proprio quello di lanciarsi e giocare a “indovina l’animale simbolo”. Il consiglio è di riguardare con attenzione anche i video in cui sono stati dati gli indizi – quello di venerdì 20 e 27 marzo e quello di venerdì 3 aprile – perché ce ne sono alcuni nascosti adatti a sguardi attenti e uditi finissimi! Una volta messi insieme indizi e idee, come veri e propri detective, si può passare all’identikit disegnando l’animale individuato, facendo una foto al disegno e inviandola a segreteria@segnidinfanzia.org. I bambini che avranno inviato il disegno e indovinato l’animale simbolo saranno ospiti speciali di SEGNI 2020! Per scoprire se l’animale immaginato è quello giusto basta restare collegati e non perdere la puntata di venerdì 10 aprile!