Dal 25 maggio a Mantova, bar e ristoranti possono ampliare il plateatico

MANTOVA – La Giunta, riunitasi in forma telematica, ha dato il via a partire da lunedì 25 maggio all’ampliamento gratuito dei plateatici per le attività dei pubblici esercizi e alla possibilità di nuovi plateatici per chi non li aveva. Con questa misura, che si inserisce tra le tante già prese nell’ambito del Piano Mantova, bar e ristoranti avranno la possibilità di ridurre l’impatto negativo delle forti limitazioni imposte nella fase 2 da Governo e Regione alle loro attività e che prevedono un distanziamento tra i tavoli e le sedie tale da limitare fortemente il numero degli avventori. L’aumento del plateatico permetterà di guadagnare spazi per accogliere i clienti. Altro aspetto fondamentale di questa misura è la rapidità con cui sarà possibile avvalersi di questa opportunità, attraverso una procedure semplificata che richiederà al massimo tre giorni per l’ok definitivo.

“Questa misura del Piano Mantova è una delle tante finalizzate a sostenere le nostre attività – ha detto il vicesindaco di Mantova Giovanni Buvoli. Ritengo che sia un preciso dovere quello dell’Amministrazione di far ripartire quanto prima l’economia della città, anche senza aspettare le risorse, che speriamo arrivino presto, da Governo e Regione. Allo stesso tempo saremo risoluti nel far rispettare le regole e le disposizioni per la tutela della salute di tutti, pronti anche a revocare queste opportunità a quanti non terranno un comportamento responsabile”.

La collocazione degli arredi dovrà rispettare le normative nazionali e regionali sul distanziamento minimo e le linee guida regionali stabilite per la prevenzione dal contagio. L’ampliamento o il posizionamento del plateatico dovrà avvenire nel rispetto di quanto previsto dal vigente Codice della strada, dovrà consentire il passaggio pedonale, dei mezzi di soccorso e del trasporto pubblico e non dovrà essere d’ostacolo alla viabilità e alla sicurezza, nonché alla fruibilità dei marciapiedi. L’ampliamento o il posizionamento del plateatico avverrà con una comunicazione tramite modulistica appositamente predisposta allo Sportello Unico, disponibile da lunedì 25 maggio, e dopo il sopralluogo della Polizia Locale che avverrà entro 3 giorni dalla presentazione della comunicazione. Inoltre la delibera prevede anche il rinvio del pagamento Cosap che l’Amministrazione dispone a favore delle attività commerciali che riguardano i mercati e gli ambulanti. La data di pagamento originaria era infatti il 29 febbraio poi spostata al 30 aprile e infine al 31 maggio. Nel corso dell’ultima Giunta, l’Amministrazione ha deciso di posticipare ulteriormente la scadenza per il pagamento dell’occupazione di spazi pubblici da parte di mercati e ambulanti al 31 luglio.

Una misura che come fine vuole offrire a queste attività, appena ripartite, la possibilità di lavorare per alcuni mesi prima di dover farsi carico di questi oneri. Ricordiamo che per questa categoria il canone Cosap è anche stato dimezzato per ulteriormente andare loro incontro sul piano dei costi da sostenere, mentre per tavolini, sedie di bar e ristoranti non occorre alcun rinvio poiché la Cosap è stata totalmente azzerata dal Governo.