🎵 Trame Sonore, dal 4 settembre al via l’ottava edizione. Ospiti d’eccezione nonostante la pandemia

MANTOVA – Il più grande happening di musica da camera d’Europa resiste alla pandemia, perché troppo forte è la voglia di musicare ancora per 16 ore al giorno in simultanea tutti i magnifici luoghi simbolo del Rinascimento Gonzaga, di vedere la città respirare musica con grandi artisti in veste informale per concerti brevi di forte impatto artistico, sinestetico e divulgativo. Mantova tornerà il luogo di incontro, sperimentazione, confronto amicale di artisti, addetti ai lavori, appassionati, giovani e pubblico d’occasione per tre giorni di festa in musica, con le dovute precauzioni ma con il fresco entusiasmo che ha reso la sfida fizcarraldica di Trame Sonore un unicum nel panorama internazionale. E se negli anni precedenti Trame Sonore vantava una media di 350 artisti internazionali con oltre 200 eventi, l’ottava edizione vedrà, nonostante la situazione sanitaria, più di 100 musicisti da tutto il mondo e un centinaio di appuntamenti, quindi lo spirito collettivo, orizzontale, popolare, multiforme e culturalmente ‘intrecciato’ della manifestazione manterrà inalterato il suo potenziale travolgente sulla città.

L’ottava edizione ed il suo relativo programma sono stati illustrati, lunedì 20 luglio, nella sala dei Fiumi di Palazzo Ducale dal direttore artistico di Trame Sonore Carlo Fabiano, dal sindaco di Mantova Mattia Palazzi e dal direttore supplente di Palazzo Ducale Stefano L’Occaso, portando anche il saluto di Emanuela Daffra, direttore ad interim impossibilitata ad intervenire. Si terrà da venerdì 4 a domenica 6 settembre 2020 l ‘ottava edizione di “Trame Sonore – Mantova Chamber Music Festival“, organizzata da Oficina Ocm con la Direzione di Palazzo Ducale e il Comune di Mantova, originariamente prevista dal 29 maggio al 2 giugno scorsi e rinviata causa emergenza epidemiologica da Covid-19. 

La risposta degli artisti all’invito è stata davvero importante e consente di presentare una line up d’eccellenza. Alexander Lonquich, musicista dagli orizzonti culturali amplissimi, e Alfred Brendel, icona del pianismo odierno, si riconfermeranno rispettivamente Artista in residenza e Ospite d’onore. L’Orchestra da Camera di Mantova, cuore pulsante del festival, sarà protagonista nelle serate inaugurale e conclusiva, oltre che per tramite dei numerosi gruppi da camera cui danno vita i suoi musicisti. Tra i nomi di punta della scena internazionale che approderanno a Mantova spiccano il tenore inglese Mark Padmore, il Settimino dei Berliner Philharmoniker, i quartetti Hermes e Prometeo, il soprano Gemma Bertagnolli, le violiniste Carolin Widmann e Nurit Stark, le violiste Danusha Waskiewicz e Vicki Powell, i violoncellisti Vashti Hunter e Alexey Stadler, i pianisti Gloria Campaner, Gabriele Carcano e Nicholas Rimmer, il poeta e scrittore Roberto Piumini. Quella 2020 sarà necessariamente un’edizione speciale. Strutturata per garantire la totale sicurezza di utenza e artisti, sarà più breve, porterà in città un numero più contenuto di musicisti, programmerà meno concerti, in sale dalle capienze necessariamente ridotte. Ma manterrà alta la qualità progettuale e artistica, riportando in auge le atmosfere che da otto anni rendono il festival un unicum di richiamo internazionale. I numeri restano comunque importanti e raccontano di un festival ad alta densità: si passa dai 350 artisti delle edizioni precedenti agli oltre 100 musicisti attesi a Mantova a settembre e dai 200 eventi del cartellone 2019 al centinaio dell’edizione 2020.

Tutta la città vestirà di musica dal primo mattino a notte fonda. Tutti i luoghi d’arte che tradizionalmente accolgono Trame Sonore saranno della partita. Palazzo Ducale, Palazzo Te, Teatro Bibiena, Rotonda di San Lorenzo, Basilica di Santa Barbara, le piazze del centro storico, Palazzo d’Arco, piazzetta Santa Barbara appositamente allestita faranno da teatro alla musica di Trame Sonore 2020. La biglietteria imposta una strategia volta a garantire l’inclusività a dispetto delle piccole capienze: abbonamenti differenziati (per contenuti, numero di concerti, costi) e biglietti singoli saranno creativamente bilanciati per rendere l’accesso possibile al maggior numero di appassionati e curiosi. Da martedì 21 luglio via alle prevendite, con precedenza ai sottoscrittori di abbonamento. Per i biglietti bisognerà attendere il 18 agosto. Sostenitori pubblici e privati, intesi come fondazioni, aziende e singoli individui, saranno fianco a fianco anche in quest’edizione speciale, per dar forma al mix virtuoso che da sempre rende sostenibile Trame Sonore. Art bonus con i benefici fiscali connessi da anni premia il festival: anche quest’anno sarà uno strumento a disposizione di chi sceglierà di unirsi alla cordata.

Informazioni e programma: http://www.oficinaocm.com/tramesonore/