Domenica a Ponteventuno la presentazione di “Una stele per amore. La polveriera di Tonfiolo”

CURTATONE – Attraverso la pubblicazione del volume Una stele per amore. La polveriera di Tonfiolo l’amministrazione del Comune di Curtatone vuole ricordare in occasione del centenario un fatto storico dimenticato che sconvolse la cittĂ  di Mantova e i paesi limitrofi. Grazie all’interesse e alla ricerca di Gianni Dallai si sono riportati alla luce i tragici eventi che seguirono l’esplosione della polveriera di Tonfiolo, avvenuta il 18 settembre del 1920 e che portarono alla morte di quattro militari e di una donna civile. Gli eredi di quest’ultima, Itala Magri vedova Marocchi, per ricordare il fatto fecero costruire un piccolo monumento (ancora oggi esistente) nelle campagne poste tra Levata e Ponteventuno. L’esplosione fece staccare alcuni pezzi di intonaco di Palazzo Te, atterrò diverse case, provocò molti feriti e diede alito ad una inchiesta giudiziaria che arrivò fino a Roma con un’interrogazione da parte del Senato del Regno dei ministro della guerra Bonomi. Il libro verrĂ  presentato davanti al sagrato della chiesa di Ponteventuno domenica 3 ottobre alle 9.30 dopo la Santa Messa.