• 0376-321989
  • redazione@nuovacronaca.it

Archivio degli autori

Notte di big sabato 15 luglio con Radio Bruno Estate

Torna il mega concertone in piazza Sordello che, dopo aver ospitato venerdì 14 Elton John, sabato 15 luglio dalle ore 20, vedrà alternarsi i numero uno del panorama musicale italiano.

Tra i più attesi di sicuro Alessio Bernabei, reduce dai successi di SanRemo, l’idolo delle ragazzine è un volto noto nella piazza mantovana. Altro big del panorama rap è Fabri Fibra. Dal suo ultimo album ha sfornato numerose hit molto popolari tra il grande pubblico di tutte le età. Sul palco, a partire dalle ore 20, ascolteremo anche Gabry Ponte, Francesco Sarcina, Marco Masini, Baby K, Lele, Fred De Palma, L’Aura, Thomas e Paolo Belli. Presenteranno Alessia Ventura ed Enzo Ferrari.

La piazza aprirà alle 18, si potrà parcheggiare gratis a Campo Canoa, allo Stadio e al Boma-Palabam. Ci saranno bus navetta dalle 15 fino e minimo fino all’una. Per ragioni di sicurezza, l’ingresso sarà gratuito ma a numero chiuso. Vietate bottiglie, lattine, bastoni per i selfie e tutto quello che può essere contundente.

Cristian Giacomini
CineChildren

CineChildren, dal 27 marzo il Festival dei giovani a Mantova

Dal 27 marzo al 2 aprile a Mantova si svolgerà “CineChildren”, il Festival internazionale cinematografico dedicato ai giovani. Le proiezioni si svolgeranno al Conservatorio Campiani con ingresso gratuito.

E’ pronta a partire la 5° edizione di CineChildren, il Festival internazionale dedicato a film che abbiano per tema il mondo dei giovani, organizzato da Amet-Associazione Musica e Tecnologia con il sostegno del Comune di Mantova.

Dopo le 4 edizioni fra Ostiglia e Schivenoglia, CineChildren si tiene quest’anno interamente a Mantova. Dal 27 marzo al 2 aprile, in città arriveranno le migliori produzioni del cinema indipendente internazionale che saranno proiettate la sera nell’auditorium del Conservatorio Campiani, in via Conciliazione 33, ad ingresso gratuito. Delle 441 pellicole pervenute da 47 nazioni, le opere finaliste sono 46 che si contenderanno i 9 premi in palio. La cerimonia di premiazione “The winner is…” è fissata per sabato 1 aprile alle ore 21. Sono 8 quelli assegnati dal Festival, con un premio in denaro alla “Migliore opera prima” e “Migliore assoluto”; mentre riceverà la targa con la motivazione il vincitore di ogni sezione: Corto di animazione, Corto documentario, Corto di finzione, Lungometraggio, Corto realizzato dalle scuole, Colonna sonora. A questi si aggiungono il nuovo premio speciale dello sponsor “Coop Alleanza 3.0” ad un’opera realizzata dalle scuole, e i riconoscimenti messi a disposizione da Gardaland Sealife, Parco Natura Viva e Funivia di Malcesine.

Per la quinta edizione, l’organizzatore Amet (associazione Musica e Tecnologia) ha stretto un connubio operativo con il liceo musicale Isabella d’Este e con il Conservatorio Campiani, che forniscono gli spazi. Nell’aula magna del liceo e nell’auditorium del Campiani si terranno i laboratori mattutini e pomeridiani dedicati ai ragazzi (ma aperti anche al pubblico) sulla recitazione, le colonne sonore, l’estetica dell’attore-bambino, la recitazione, come si fanno i documentari. La mattina, invece, saranno tutte le scuole di Mantova e provincia ad ospitare il Festival perché attraverso la Lim (lavagna multimediale) e una password fornita dagli organizzatori, potranno vedere i film della sezione “Corto realizzato dalle scuole” e votarne il vincitore. Questa sezione, denominata “Giudice di classe”, rappresenta il grande coinvolgimento delle scuole al Festival, che quest’anno sono avvantaggiate dall’impiego della tecnologia e non dovranno più spostare gli studenti. L’altra grande presenza dei ragazzi è con l’impegno di circa 30 studenti del liceo musicale, che svolgeranno varie mansioni durante il Festival nel progetto di alternanza scuola-lavoro, mentre il buffet al termine della cerimonia di premiazione è realizzato dagli studenti dell’istituto Bonomi Mazzolari.

Dal punto di vista artistico, i film in concorso mostrano la definitiva consacrazione di CineChildren nel panorama cinematografico internazionale. Lo dimostra la presenza di nazioni che solitamente non gareggiano sulla scena internazionale, come Australia, Lituania o Moldavia. Per la prima volta, in gara anche film cinesi e russi, mentre la rappresentanza italiana con 27 opere di registi e attori già premiati nel panorama nazionale con David Donatello o Nastri d’Argento. Selezionate dal direttore artistico Giancarlo Baudena, le pellicole mostrano il mondo dei giovani da due punti di vista: ci sono le storie che i registi professionisti raccontano sui giovani; ma ci sono anche i film realizzati dalle scuole in cui gli stessi ragazzi trattano temi a loro cari, come bullismo, amicizia, legalità e musica.

Dei 46 film finalisti ce ne sono 15 di animazione, 4 documentari, 16 di finzione, 11 fatti dalle scuole (Torino, Trieste, Milano, Verbano, Ascoli Piceno, Ostiglia e Poggio Rusco). Per quanto riguarda le nazionalità, 27 sono italiani, 4 spagnoli, 3 tedeschi, 1 lituano, 1 moldavo, 1 russo, 1 cinese, 1 canadese, 1 olandese; mentre 5 sono le coproduzioni Argentina/Spagna, Colombia/Spagna, Australia/Italia, Cina/Rep Ceca, Svizzera/Usa.

Il Festival è stato presentato nei giorni scorsi nell’aula magna del liceo “Isabella d’Este”, in via Rippa 1, dove sono intervenuti: Marianna Pavesi, assessore del Comune di Mantova; Aldo Vincenzi, consigliere delegato della Provincia di Mantova; Barbara Papazzoni, referente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Mantova; Lele Barlera, ideatore e responsabile CineChildren; Maria Rosa Cremonesi, dirigente Liceo Musicale Isabella d’Este; Giancarlo Baudena, direttore artistico CineChildren; Giordano Fermi, direttore emerito del Conservatorio; Federica Sala, responsabile sociale di territorio dello sponsor Coop Alleanza 3.0; Graziano Mangoni, delegato Mantova Film Commission.

Informazioni e programma dettagliato su: www.cinechildren.it

Cristian Giacomini

Bancarelle e pista di pattinaggio in piazza Virgiliana dall’Immacolata

A Mantova, dall’8 al 26 dicembre, torna il Thun Winter Village, un villaggio di Natale con trenta espositori, eventi per tutte l’età, una pista da pattinaggio sul ghiaccio e un trenino.

Quest’anno il fulcro dello spirito natalizio sarà nella verde piazza Virgiliana, addobbata ad hoc dall’8 al 26 dicembre, nei giorni di giovedì, venerdì, sabato e domenica, farà da cornice al Thun Winter Village, frutto della collaborazione tra l’agenzia Green Eventi e Comunicazione, il comune, l’associazione 46100 Live e l’azienda Thun. Alla sua seconda edizione il Thun Winter Village ospiterà trenta espositori selezionati, sarà possibile degustare prodotti tipici regionali, bevande calde e dedicarsi allo shopping con stand dedicati a decorazioni natalizie floreali, accessori per l’abbigliamento e tanto altro.

thun nataleVerrà allestito anche il Thun Store, dove sarà possibile trovare i classici dell’azienda leader di oggettistica. Eventi e incontri renderanno ancora più magico il Thun winter village, pensati per piccoli e adulti. Un ricco programma che parta dall’8 dicembre, giorno dell’inaugurazione con un’immancabile festa per dare il via a questa iniziativa; si avrà la possibilità di pattinare a ritmo di musica; incontrare Babbo Natale e Santa Lucia; assistere a suggestivi spettacoli sul ghiaccio; godersi il moto raduno a tema natalizio.

La pista di pattinaggio, di 400mq di ghiaccio naturale, gestita da un ex campione di pattinaggio, sarà una delle principali attrattive e peculiarità del Thun winter village. Sarà aperta eccezionalmente tutti i giorni, dall’8 Dicembre all’8 Gennaio, per far divertire grandi e piccoli.

Il Thun Winter Village metterà a disposizione anche il trenino, con fermate dedicate per permettere di arrivare in comodità al villaggio e percorrere le vie della città. Tutti gli eventi natalizi di Mantova saranno raccolti sul sito www.nataleamantova.it, un portale dedicato a tutte le iniziative di questo periodo, in continuo aggiornamento e direttamente collegato alla pagina facebook.

Cristian Giacomini
Radio Bruno

Il grande show di Radio Bruno in piazza Sordello

Piazza Sordello quasi insufficiente a contenere l’entusiasmo dei mantovani per il concerto organizzato da Radio Bruno. Stash: “a Sanremo ci andrò solo quando mi sentirò pronto”

La musica dei big della canzone italiana ha scaldato il cuore delle migliaia di fans che hanno affollato piazza Sordello venerdì 8 luglio scorso in occasione della tappa mantovana del Radio Bruno Estate 2016. In moltissimi, nonostante il caldo afoso e il sole cocente, già dalle prime ore del pomeriggio si sono “guadagnati” la prima fila stando ad aspettare seduti sui ciotoli, l’inizio del concerto.

Alessia VenturaUna passione per i propri beniamini che ha fatto vibrare la piazza ancor più della musica quando sul palco si sono esibiti i The Kolors, Marco Carta, Alessio Bernabei, i Nomadi, Tiromancino, Francesco Gabbani e Francesca Michielin.

Radio BrunoRadio Bruno Estate è uno spettacolo per tutte le età, egregiamente condotto anche quest’anno da Enzo Ferrari e Alessia Ventura, un vero e proprio mix di generi e sonorità. Il successo dei talent show televisivi ha affollato di artisti emergenti le classifiche degli ultimi anni e a dimostrarlo è la composizione del cast, in cui proprio i più acclamati e attesi provengono tutti dal giudizio insindacabile del televoto.

Stash FiordispinoTra loro i vincitori di Amici 14, la band The Kolors, che hanno “incendiato” la piazza con “Il mondo” e “Everytime”. Moltissimi i cartelloni dei fans, dedicati soprattutto al cantante del gruppo partenopeo, formato da Stash (voce), Alex (batteria) e Daniele (synth), per la prima volta in terra mantovana. “Stiamo lavorando al nuovo disco che sarà registrato tra Milano, Londra e Los Angeles” ha dichiarato Stash, intervistato dopo l’esibizione. Sul perché non abbiano cavalcato l’onda partecipando al Festival di Sanremo, il cantante è stato molto chiaro: “Non mi piace immaginare le cose come se fossero schematiche, se dovesse arrivare un giorno Sanremo, sarà perché avrò scritto un brano in italiano. In molti mi chiedono perché non ci vai, come se dovessi approfittare di questo momento per sfruttare quella vetrina, io non ragiono con questa logica. Se dovesse arrivare un pezzo in italiano magari, Sanremo è la manifestazione musicale più importante d’Italia e io, per rispetto della mucica italiana, non posso andare lì solo per provare a sfruttare quel palco. Ci andrò solo quando ci sentiremo pronti”.

Marco CartaHanno invece proposto i loro brani sanremesi Rocco Hunt, che ha scatenato il pubblico con “Wake up”, Alessio Bernabei con “Noi siamo infinito”, Francesco Gabbani, vincitore della categoria giovani col tormentone “Amen” e Francesca Michielin, reduce anche dall’Eurovision Song Contest, che ha eseguito in una nuova veste elettronica “Nessun grado di separazione”, “Un cuore in due” e “magnifico”.

Alessio BernabeiRadio Bruno Estate si conferma anche quest’anno tra le manifestazioni musicali più popolari, attese e amate dal pubblico mantovano. Piazza Sordello così stracolma non ha eguali in nessun’altro spettacolo o concerto.

Francesca MichielinLe prossime tappe della kermesse musicale sono: 21 luglio a Firenze (nel cast confermati i Dear Jack, Briga e Giusy Ferreri), 26 luglio a Modena e 4 settembre a Bologna.

Cristian Giacomini

#Mantova2016: solstizio d'estate sotto il Segno del Cancro a Palazzo d'Arco

Martedì 21 giugno 2016 Palazzo dÂ’Arco offre con la serata esclusiva “Sotto il segno del Cancro” il saluto propiziatorio al Solstizio dÂ’estate rievocando, con la magia delle erbe e il fascino di antiche leggende, i falò solstiziali e ancestrali tradizioni druide.


Il ciclo pittorico della sala dello Zodiaco ci introduce al significato dei mutamenti che investono lÂ’Uomo al centro del cosmo, in continua ricerca della propria armonia tra cielo e terra.
La festa della luce, in cui uomo e natura si trovano uniti nella gioiosità e nella prosperità, è rappresentata simbolicamente nel passaggio del sole dal Segno dei Gemelli al Segno del Cancro.
La serata si aprirà nell’incantevole giardino romantico, con un aperitivo di benvenuto gentilmente offerto dalla Caffetteria Colonna di Montanara di Curtatone, dove gli ospiti saranno coinvolti in un percorso narrativo tra simbologia, usanze antiche e credenze magiche per continuare poi nella sala dello Zodiaco per la lettura astrologica dei segni legati al solstizio d’estate.
La visita proseguirà alla Torre dell’Orologio in piazza Erbe con il percorso guidato, a cura di Alkémica cooperativa sociale onlus, all’opera quattrocentesca e al mirabile orologio astronomico di Bartolomeo Manfredi, in un percorso contrapposto dal mito alla scienza, dalla lettura astrologica dell’opera di Falconetto alla spiegazione scientifica dei simboli e dei segni presenti nel favoloso quadrante della torre, dalla narrazione esoterica legata ai fenomeni cosmici alla spiegazione del significato astronomico dei solstizi.

Torre Orologio Mantova
Dopo uno sguardo al meccanismo dell’opera e alla storia degli strumenti di misura del tempo, la visita si concluderà all’ultimo piano della torre con lo spettacolare panorama verso il cielo e sulla città.

Il costo di adesione all’iniziativa è di 10 euro a persona. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione al numero 0376 322242 oppure info@museodarcomantova.it. Informazioni www.museodarcomantova.it .

Cristian Giacomini
mantovavive

Mantovavive: sabato 7 maggio torna l'atteso appuntamento!

Al via il primo dei quattro appuntamenti del 2016 organizzati da Confcommercio Mantova, Comune di Mantova e Radio Pico: unÂ’edizione speciale con il patrocinio di Mantova Capitale della Cultura e la collaborazione del Festival di artisti di strada Famille de la Rue. Dalle 19 sino allÂ’una di notte musica per tutti i gusti, percorsi culturali, motori
e shopping fino a tardi nei negozi del centro storico.

Un’edizione più curata e ricca che mai, che promette di avvolgere il centro storico in un’atmosfera vivace, magica e di grande divertimento per tutti: si svolgerà sabato 7 maggio il primo appuntamento del 2016 di MANTOVAVIVE, la manifestazione
organizzata da Confcommercio Mantova, Comune di Mantova e Radio Pico che tornerà
ad animare la città anche il 2 luglio, il 17 settembre e anche il 17 dicembre con la Christmas Night.

mantovavive
Realizzata con il patrocinio di Camera di Commercio, distretto Botteghe del centro, Made
in Mantova e la collaborazione di Cama-Confcommercio Mantova, Guide Rigoletto-
Confcommercio Mantova ed Edprint, questa edizione di MANTOVAVIVE conta due prestigiose
novità: il patrocinio di Mantova Capitale della Cultura 2016 e la collaborazione con il
Festival di artisti di strada Famille de la Rue.
Proprio l’atmosfera onirica e colorata della rassegna dedicata al teatro di strada, in programma dal 6 all’8 maggio, arricchirà di inedite e preziose sfumature la formula consolidata di MANTOVAVIVE, che come sempre offrirà al pubblico dalle 19 sino all’una di notte eventi musicali, intrattenimenti, percorsi culturali, motori e l’apertura straordinaria dei negozi per una serata di shopping che strizza già l’occhio ai look dell’estate.

Come da tradizione sarà la musica dal vivo il piatto forte, con un’offerta così ricca da accontentare tutti i gusti, dal rock al blues, dal pop alle sonorità latine, da ascoltare e ballare.
Moltissime le formazioni live: Melarido, Penny Lane, Booty Bop, Master Shake, Terrible
Trio, Mina Trio, Blade Cisco, No Tracks, Big Mama Blues Explosion, MesKina.
E poi ci saranno i musicisti Fabio Rossi, il duo dei Loartìs, gli allievi delle scuole di musica Musica Insieme e DB Sound & Music con Luisa Malaspina, i dj set con i Peligro 4 e i dj Boselli, Liro, Steno, Dj Nico Spillo Palazzo, Cristiano Desy e Stefano Burra. Cuore pulsante di MANTOVAVIVE sarà come sempre piazza Marconi con la musica e lÂ’animazione di Radio Pico, a cui si aggiunge piazza Mantegna con Alto Livello, spettacolo di trasformismo e illusionismo su trampoli proposto da Famille de la Rue che con più di 1.400 repliche in Italia e all’estero è diventato un cult del teatro di strada. Contenitore di tanti sketch comici e di grande impatto visivo, Alto Livello è uno spettacolo senza parole tutto improntato al fascino della figurazione, per un divertimento senza età.
Sempre targato Famille de la Rue è Evoluzione e metamorfosi, lo spettacolo di acrobazia e
danza aerea a cura di Loretta Morrone: piazza Concordia si trasformerà in un mondo incantato
di acrobazie vorticose ad altezze vertiginose per una piccola storia che rappresenta la metafora
della continua trasformazione della natura, dell’uomo e dell’universo.
In piazza Canossa Andreanne Thiboutot in Hoopelai coinvolgerà il pubblico con l’umorismo e i virtuosismi dell’hula hoop, mentre con On Air Andrea Fidelio vestirà i panni di un pazzo dj che
manipola vinili, cappelli e spettatori ad un ritmo entusiasmante e coinvolgente; in piazza Sordello andrà in scena il grande spettacolo musicale della Royal Circus Orchestra con gli artisti del Circo Paniko.
Poi c’è anche la Grande notte bianca dei bambini messa a punto da Famille de la Rue per MANTOVAVIVE: intrattenimenti pensati per i più piccoli e in grado di accogliere tutti grazie all’assenza di barriere architettoniche. I genitori potranno lasciare i loro bambini nelle mani di
speciali fatine, che li prenderanno in carico e li accompagneranno con un percorso in città ai
vari spettacoli in programma. Alle 19 alla Loggia del Grano va in scena Transylvania Circus,
a cura di Italo Pecoretti, con marionette che sono misteriose e strane creature: uomini drago,
fantasmi e acrobati, licantropi, vampiri che si esibiranno nell’arte del trasformismo. Alle 21 allo
Spazio Santagnese 10 Federico Pieri propone Ombre nel deserto: sopra un tavolo luminoso
l’artista modella la sabbia con le proprie mani, dando vita a disegni e ombre che si susseguono
sotto gli occhi degli spettatori, tutto eseguito a tempo di musica.
Per i più piccoli in piazza Sordello ci sarà anche Ludo Puzzle Gioca la piazza: 30 giochi tradizionali di grandi dimensioni in legno, tutti lavorati artigianalmente, per accompagnare i
bambini alla riscoperta del piacere di giocare in strada.
Protagonisti saranno anche i motori con i concessionari auto di CAMA-Confcommercio
Mantova che porteranno in piazza Martiri le più interessanti novità del mercato automobilistico
con un accattivante allestimento di luci e suoni; curiosità per gli appassionati delle quattro
ruote anche con lÂ’esposizione di Cadillac, Corvette e altre auto vintage USA in corso Umberto e le Land Rover in via Scuola Grande, mentre in via Spagnoli ci saranno le moto custom.
E per Mantova 2016 non potevano mancare i percorsi culturali a cura delle Guide Rigoletto
di Confcommercio Mantova che propongono Le Perle di Mantova in notturna: una passeggiata nel cuore della città Unesco e delle sue bellezze, ideale per riscoprire i tanti tesori artistici del centro storico sotto una luce nuova, tra aneddoti e curiosità. Il ritrovo è alla Casa di Rigoletto, in piazza Sordello; da lì parte il percorso in esterni, della durata di circa un’ora e mezza, che porta i visitatori per le corti interne di Palazzo Ducale, arriva in Piazza Dante in prossimità del Teatro Scientifico Bibiena e della Biblioteca Teresiana e, attraversando il ghetto ebraico, giunge alle Pescherie di Giulio Romano. La quota di partecipazione è di 6 euro a persona (5 euro per i possessori della Mantova Card; gratis per i bambini fino ai 14 anni); è necessaria la prenotazione (tel. 0376 368917, cell. 338 7659604/ 331 7151288; info@guiderigoletto.com).
Spazio anche allÂ’artigianato creativo con il mercatino di Arte e Ingegno su Lungorio e
Pescherie.
Il programma dettagliato della manifestazione è disponibile sul sito www.mantovavive.it; per
commentare sui social l’hashtag dedicato è #mantovavive.

Cristian Giacomini
Piazza Sordello

Capitale della Cultura: inaugurazione tra fuochi d'artificio, arte e musica

Si apre ufficialmente con il fine settimana del 9 e 10 aprile l’anno di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016. Sono in programma un migliaio di eventi tra spettacoli, concerti e visite guidate nei luoghi di eccellenza della cultura (www.mantova2016.it).

“Stiamo lavorando senza sosta, facendo in tre mesi quello che le altre città capitali faranno in un anno – ha dichiarato il sindaco Mattia Palazzi -. Ciò è possibile perché stiamo lavorando insieme e uniti, istituzioni, enti, associazioni, sponsor. Quest’anno progettiamo la Mantova del futuro, una città ambiziosa e che si prende cura di sé. Il 9 e il 10 tutti in piazza per una due giorni bellissima. Siate curiosi di riscoprire la nostra città“.

Capitale della CulturaIl ricco calendario di appuntamenti prenderà il via sabato 9 aprile alle 10.30, orario in cui cittadini e turisti sono invitati in piazza delle Erbe, nel cuore della città, per assistere alla presentazione del Cartellone, e chiuderà, sempre in piazza delle Erbe, domenica sera con il concerto di Max Gazzè. A mezzogiorno, si prosegue con musica e danza: tromboni, bombarde, cornetti e tamburi dell’ensemble strumentale “La Pifarescha” animeranno la piazza, eseguendo i richiami militari di Cesare Bendinelli e Girolamo Fantini per annunciare “La Basilica Palatina di Santa Barbara, la bellezza risorta e restituita”. L’evento si ripeterà alle 14.30 in piazza Sordello e alle 15 in piazza Santa Barbara.

Alle 15.30 la Basilica aprirà le sue porte per un pomeriggio didattico dal titolo “Un restauro speciale per un luogo speciale” all’insegna dello studio e dell’illustrazione delle opere di restauro del Campanile. La chiesa che “suona”, così definita per i diversi spazi musicali di cui è fornita, sarà teatro alla fine del pomeriggio dell’esibizione del maestro Umberto Forni all’organo cinquecentesco Antegnati, accompagnato dai musicisti de “La Pifarescha” per un concerto di chiusura.

Max gazzèLa prima giornata di inaugurazione si concluderà in piazza Sordello, alle 21, con lo straordinario e suggestivo spettacolo di luci, fuochi e sorprese musicali “Passage, Installation de feu” portato a Mantova dalla compagnia francese Karnavires. Uno show di grande impatto che promette magia e atmosfera ed è pensato in esclusiva per la città Capitale della Cultura 2016.

Domenica 10 aprile appuntamento alle 9.30 nel contesto ambientale unico del Mincio con “I volti della natura in città: chi vola su Mantova?”. Il pubblico potrà partecipare alle escursioni guidate di Birdwatching nella zona umida di Chiavica del Moro, ricca di biodiversità, costituita da una lanca della sponda del Mincio e che ospita l’ex casello di regolazione idraulica.

A partire dalle 10 “La Cultura apre le sue porte” e i tesori del patrimonio artistico cittadino accoglieranno i visitatori gratuitamente. Saranno accessibili, con visite guidate dalle 10 alle 17, anche i principali cantieri aperti della città: Palazzo del Podestà, Torre dello Zuccaro e Rocca di Sparafucile, luoghi particolarmente suggestivi che svelano le proprie bellezze nascoste. (Info e prenotazioni: Casa del Rigoletto 0376 288208; info@infopointmantova.it)

A Palazzo della Ragione, dalle 10 fino alle 13, si potrà assistere all’installazione di musica e pittura dal vivo “Del Sognare”, dove le immagini realizzate da Dario Moretti saranno proiettate all’interno di un percorso animato creato appositamente nella Sala Centrale del Palazzo, accompagnate dalla musica composta ed eseguita da Carlo Cialdo Capelli. Anche la Torre dell’Orologio e il Museo del Tempo saranno aperti dalle 10 alle 13 per accogliere turisti e visitatori che potranno scoprire il curioso Pendolo di Foucault. Nella suggestiva Sala dei Cavalli di Palazzo Te si potrà assistere alla performance di danza contemporanea “Noir”: Federica Maine e Giacomo Castellana del Teatro dell’Opera di Roma si esibiranno in una coreografia di Alessandro Bigonzetti.

Tante le aperture straordinarie: il Museo di San Sebastiano (dalle 10 alle 13) presenterà l’anteprima Trame Sonore. L’Ensemble dell’Orchestra da Camera di Mantova presenterà in esclusiva un estratto del programma preparato per l’edizione 2016 di Trame Sonore Mantova Chamber Music Festival.

La Biblioteca Teresiana (10-13) proporrà la visita guidata alla mostra “Il museo statuario di Mantova 1790 – 1915”, condotta da Chiara Pisani e Giulia Marocchi dalle 11 alle 12.30. Al Museo Archeologico Nazionale dalle 10 alle 13 sarà possibile visitare la mostra “Salvare la memoria (La bellezza, l’arte, la storia)”, storie di distruzioni e rinascita.

Alla Madonna della Vittoria (aperta dalle 10 alle 13) saranno esposti nella mostra “Protagonisti di 6000 anni fa”, i calchi di due sepolture neolitiche preziosissime per la rarità dei reperti conservati. Con l’aiuto di una guida esperta, i visitatori torneranno indietro nel tempo, quando il Mantovano era popolato di piccole comunità ed insediamenti. Alle 11.30 visita per bambini dagli 8 ai 10 anni con laboratorio a tema (prenotazione obbligatoria: amicipalazzote@gmail.com).
Al Museo Storico dei Vigili del Fuoco, sempre dalle 10 alle 13, è prevista un’esposizione dei mezzi storici; il Comando Provinciale porterà al museo anche i mezzi moderni e il personale in servizio.

Alle 10.30 è in programma la navigazione speciale guidata: “Il Rio e le splendide Pescherie. Crociera dei quattro ponti”. Il Rio, che dal 1190 attraversa Mantova, testimonia la vitalità di questa città d’acqua nel tempo e mantiene la memoria di attività antiche: pescherie, beccherie, opifici del purgo, traffico di merci, approdi.

Alle 15 la Festa di Valletta, in piazza Ariosto, completamento dell’opera di street art Dismisiart a cura del Collettivo di giovani artisti Chomp.

In piazza Martiri alle 16.30 tutti pronti per il gioco ideato per la promozione e la scoperta dei luoghi magici della città: una vera e propria “Caccia ai Tesori” organizzata per il lancio di Mantova Phygital City. Per partecipare basta scaricare la nuova app gratuita (per Apple e Android) e presentarsi puntuali per l’inizio del gioco. Obiettivo: scoprire il maggior numero dei tesori nascosti, seguendo gli indizi nel minor tempo possibile. Il gioco si concluderà alle 17.30, quando i vincitori saranno premiati sul palco di piazza Erbe.

Gran finale dalle 18.45 con l’esibizione dal vivo di Max Gazzè. Artista visionario e onirico nella sua riflessione sulla vita e sul mondo, eppure concreto e lucido nelle descrizioni delle sensazioni che riesce a comunicare al pubblico attraverso una musica raffinata dalle sonorità ricercate, proporrà alcuni brani estratti dal suo ultimo lavoro “Maximilian” (Universal Music), uscito il 30 ottobre.

Cristian Giacomini

Ora legale, sabato notte lancette avanti di un'ora

Nella notte tra sabato e domenica tornerà l’ora legale, sposteremo le lancette in avanti di un’ora e dormiremo un’ora di meno. Una convenzione introdotta per ragioni economiche che viene accolta con entusiasmo dai molti che potranno godere delle giornate più lunghe ma che potrà essere un momento difficile per coloro che soffrono di disturbi cardiaci e del sonno.

Ora legale

Bisognerà spostare in avanti le lancette dell’orologio alle 2 del mattino che diventeranno quindi le 3 facendo perdere sì un’ora di sonno ma garantendo un risparmio di energia e di denaro notevoli. Terna, il gestore della rete elettrica nazionale, ha provato a calcolare quanti soldi sono stati risparmiati nel 2015 grazie all’ora legale. Nel periodo in cui le lancette sono state spostate un’ora in avanti, il risparmio è stato di 89 milioni di euro, pari 552,3 milioni di kilowattora.

Cristian Giacomini
meteo

Meteo: settimana instabile e piovosa, calerà l’inquinamento

Dopo un inaspettato periodo di dominazione dell’alta pressione africana, con le temperature massime vicine a quelle primaverili, torna l’inverno a farsi sentire.

Nel corso della settimana appena iniziata, vivremo una fase di accentuato maltempo con le minime di nuovo vicine allo zero se non, tra mercoledì e giovedì, ancora al di sotto di esso.

meteoLa bassa pressione russa porterà, a livello nazionale, molta neve sulle Alpi e nevicherà fino agli 800 metri. Nel centro e sud Italia è invece allerta maltempo per la formazione di temporali con forti venti e mareggiate sulle coste. La pioggia, prevista a Mantova martedì 9, venerdì 12 e domenica 14 febbraio aiuterà a migliorare la pessima situazione dell’aria, invasa dalle polveri sottili da settimane. smogLa Capitale della Cultura 2016 è anche la capitale dell’inquinamento nazionale, spesso ai vertici della triste classifica, riuscendo a battere le grandi metropoli italiane come Milano, Roma, Bologna e Torino.

Cristian Giacomini
Giuliana De Sio

Notturno di donna con ospiti: Giuliana De Sio venerdì al Sociale

Venerdì 22 gennaio alle 21.00, presso il Teatro Sociale, la celebre attrice Giuliana De Sio sarà l’interprete di “Notturno di donna con ospiti“, per la regia di Enrico Maria Lamanna.

Il cast è composto da Gino Curcione, Rosaria De Cicco, Andrea De Venuti, Mimmo Esposito e Luigi Iacuzio. Scene di Roberto Ricci e costumi di Teresa Acone. Disegno Luci: Stefano Pirandello. Le musiche sono di Carlo De Nonno.

Il testo, di Annibale Ruccello, propone, ancora una volta, il viaggio che lo stesso Ruccello aveva intrapreso nel quotidiano attraversato e contaminato dal thriller, nonché il viaggio nel panorama desolato della periferia urbana, dei ghetti degradati, tra le tv locali e le radio libere. Un percorso apparentemente triste, che però viene ravvivato ora da una miscellanea di sentimenti, ora da involontaria comicità.

Una serie di colpi di scena con un occhio al cinema “thrilling“. I canoni sono sempre gli stessi: il luogo isolato, il protagonista barricato all’interno, la minaccia esterna che semina orrore e sgomento fino ad un catartico finale.

L’azione si svolge in una casa a due piani nella periferia di una metropoli: Adriana porta avanti la sua esistenza, nel caldo afoso, tra canzoni e note di un pianoforte, tra televisione ed una terza gravidanza, con un marito, Michele, che lavora di notte e ritorna a casa all’alba. Una sera accade che strani individui, temuti e desiderati da troppo tempo, si introducano in casa. Improvvisamente riaffiorano senza una logica i ricordi, angoscianti fantasmi del passato, che provocheranno in Adriana una reazione atroce, insensata, ma a lei necessaria per fuggire da quella prigione grigia e ossessiva. La mano del regista ha saputo cogliere gli aspetti più̀ significativi di un testo percorso, come è nello stile dell’autore, da un coacervo di sentimenti contrastanti.

PREZZI BIGLIETTI
PLATEA: €25.00
PALCHI: €22.00
Studenti / over 65: €15.00
LOGGIA E LOGGIONE: €15.00
I biglietti sono disponibili presso la biglietteria del Teatro Sociale (martedì e giovedì dalle 10:30 alle 12:30, mercoledì e venerdì dalle 17:00 alle 19:00) e sul circuito Anyticket.
Cristian Giacomini