Crescono passione e sfide con i giovani “moschettieri”

17 Set 2023 | Sport, Tutti gli articoli | 0 commenti

Mantova Scherma ADS. Dopo il Summer Camp si torna in palestra

Chiuso il capitolo preparazione tra le valli dolomitiche, Mantova Scherma riparte con l’attività in palestra
In cantiere anche la prima gara regionale di spada il 23-24 settembre al PalaUnical

La 21ª edizione del prestigioso Experience Summer Camp “Scherma alle 3 armi” è giunta al termine e, come da tradizione consolidata, ha registrato l’adesione significativa degli atleti di Mantova Scherma ASD guidati dal maestro Michele Ronconi.
Raccogliendo il testimone di una antica tradizione, che nel capoluogo virgiliano nasce con le tre generazioni dei maestri Martinenghi della “Compagnia della spada” e della “concorrente” Polisportiva “Forza e concordia”, passando per Ercole Nouvenne, Edoardo Gallo e Gastone Darè, il “moschettiere” biancorosso, fino ad arrivare in epoca più recente ai maestri Di Salvo e Scemma del Gruppo Schermistico Virgiliano, l’associazione sportiva dilettantistica Mantova Scherma si dimostra attenta e sensibile nel promuovere l’arte del fioretto e della spada sul territorio, offrendo – come in questo caso – ai propri iscritti molteplici occasioni di crescita e di maturazione sportiva.

Stagione

Dedicato alla preparazione specialistica di atleti già svezzati a calcare le pedane, che vogliono presentarsi nella migliore condizione alla nuova stagione agonistica, questo appuntamento, ideato ed organizzato dal maestro Marco Malvezzi della prestigiosa scuola bustocca Pro Patria et Libertate, attrae scuole di scherma da tutto il territorio nazionale e consente agli atleti che vi partecipano di confrontarsi con una vasta platea di schermidori.
In 150 si sono ritrovati nella trentina Val di Fassa, a Canazei, pronti a lanciarsi il guanto di sfida ed a confrontarsi sul filo di spade, sciabole e fioretti. Tra questi gli undici atleti virgiliani, spadisti e fiorettisti, che hanno partecipato con il consueto entusiasmo di chi, in realtà, si è dato ben poche pause dalla chiusura dello scorso anno sportivo, dopo aver partecipato a luglio scorso anche ad un altro camp specialistico a Monghidoro, sull’appennino bolognese, questa volta organizzato dalla Zinella Scherma di San Lazzaro di Savena (Bologna).
L’occasione di questo camp è stata favorevole per incontrare la fiorettista e formatrice Marta Cammilletti, atleta di livello internazionale, già campionessa mondiale di categoria, ben conosciuta a Mantova per i recenti eventi organizzati proprio da Mantova Scherma.
Sia i camp estivi che i seminari di approfondimento si inseriscono nella cornice di un progetto di progressivo arricchimento formativo che, nelle intenzioni del team di Mantova Scherma, vuol curare la crescita dello schermidore sotto il profilo atletico e sotto quello tecnico, non trascurando in questo senso l’aspetto comportamentale per vivere a pieno il divertimento e le potenzialità che questo sport può offrire.

Allenamenti

In questo solco sono iniziati, dal 4 settembre, gli allenamenti di spada e fioretto nella palestra di via Sant’Agnese, 10, a Mantova, in un programma che vede ampliata l’offerta formativa con la presenza – per l’intero anno sportivo – sia del maestro Michele Ronconi che del maestro Massimo Iervolino, con una ancora maggiore attenzione all’assistenza agli atleti che vorranno calcare le pedane.
Infatti, che si tratti di appuntamenti agonistici o di pratica ordinaria, questo è uno sport che assicura sviluppo della concentrazione e della coordinazione nei movimenti, sviluppo delle capacità di trovare soluzioni, salute fisica con particolare beneficio per il sistema cardiovascolare, promozione dell’equilibrio psico-fisico.
Visti i benefici associati alla pratica della scherma, è evidente che non c’è un limite di età per iniziare, sebbene la fase migliore per accompagnare la crescita di un atleta, che vorrà sviluppare attitudini agonistiche, è senza dubbio l’età scolare tra i 7 ed i 12 anni.
Per consentire a coloro che non hanno mai avuto approcci con questo sport o che vogliono conoscere la realtà della sala d’armi di Mantova Scherma ASD, vengono offerte gratuitamente due lezioni di prova contattando la segreteria dell’associazione sportiva al 339 8851147 oppure all’indirizzo mantovascherma@gmail.com
Inoltre, l’offerta formativa prevede dei percorsi più specifici per chi vorrà solcare le pedane da schermidore agonista o non agonista, con differenziazione delle tariffe di partecipazione, in modo da venire incontro alle esigenze del bambino, è il caso di dirlo, alle prime armi, dell’agonista più esperto, dell’aspirante campione e dell’atleta maturo che vuol curare la propria salute psicofisica senza competere per coppe e medaglie.

Attività

Come da tradizione consolidata, continua l’attenzione agli atleti ipo- e non-vedenti, che lo scorso anno si sono piazzati al vertice regionale con prestigiosi risultati da podio. Parimenti prosegue la partnership con la scuola ASD Zinella Scherma di San Lazzaro di Savena che prevede una sinergia virtuosa di eventi comuni e scambi sportivi in un’ottica di confronto ed arricchimento reciproci.
Infine, grazie all’intraprendenza della scuola del maestro Ronconi e alla sensibilità delle istituzioni locali, torna a Mantova la grande scherma degli eventi sportivi.
Il calendario ufficiale FIS regione Lombardia della stagione 2023-24 aprirà, infatti, i battenti proprio nel capoluogo virgiliano il 23 e 24 settembre prossimi con un evento ad ingresso gratuito che, secondo le previsioni, porterà a Mantova oltre 350 atleti con i rispettivi staff tecnici, giudici di gara, management del Comitato Regionale FIS, espositori e tecnici di settore.
In quelle date, le atlete e gli atleti della spada, categoria “Assoluti”, solcheranno le pedane del PalaUnical in un appuntameno patrocinato dal Comune di Mantova, valido per i circuiti regionali e nazionali del maggior campionato nazionale di scherma, a testimonianza di un iter virtuoso di consolidamento della scuola mantovana nel panorama delle lame lombarde e italiane.

Sintonizzarsi con Alzheimer

Esiste una sorta di falsa credenza generalizzata: le persone con l’Alzheimer o altri tipi di demenza tendono a disconnettersi dal mondo esterno per entrare nel loro mondo interiore distante e irreale. Questo non è vero, e solo pensando che la persona affetta da Alzheimer sia diversa, perde la sua identità di fronte alla società e i suoi sentimenti perdono la loro validità quasi in modo automatico.

leggi tutto

Ostiglia, ricco cartellone

Tre commedie brillanti con attori e Compagnie di caratura nazionale, una serata di Teatro Canzone con un grande interprete e il tradizionale appuntamento con l’Operetta il 16 gennaio caratterizzano il sedicesimo cartellone della Stagione Teatrale 2024 di Ostiglia, in partenza al Teatro Monicelli l’11 gennaio con “Pigiama per sei”,
con un cast di attori di tutto rispetto: Laura Curino, Antonio Cornacchione, Max Pisu, Rita Pelusio.

leggi tutto