Responsabilità del pubblico dipendente verso il cittadino

9 Giu 2023 | Almanacco, Tutti gli articoli | 0 commenti

L’Avvocato Risponde

L’articolo 28 della Costituzione stabilisce che i funzionari e i dipendenti dello Stato sono direttamente responsabili secondo le leggi penali, civili e amministrative degli atti compiuti in violazione dei diritti.
In tale caso, la responsabilità si estende allo Stato e agli altri enti pubblici.
Da ciò discende che il cittadino, che ha subito un danno possa agire sia contro la persona che l’ente, che ha commesso un illecito in suo danno.
Se il danno subito dal cittadino deriva da un reato del funzionario o dipendente pubblico, quest’ultimo ne deve rispondere personalmente in quanto la responsabilità penale è personale.
Si ricorda al proposito che l’art. 328, I° comma, codice penale, punisce con la reclusione da sei mesi a due anni il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio, che per determinate ragioni deve essere compiuto senza ritardo. Inoltre ex art. 328, 2° comma, codice penale è altresì punito con la reclusione sino ad un anno o con la multa, se entro 30 giorni dalla richiesta di chi vi abbia interesse, il funzionario che non compie l’atto del suo ufficio e non risponde, per esporre le ragioni del suo ritardo. La richiesta in questione va fatta dall’interessato in forma scritta, con PEC o raccomandata a.r., per avere le prove del ricevimento della medesima e va indicato chiaramente che è effettuata ex art. 328, 2° comma, Codice penale.

Avv. Giorgio Marconi
del Foro di Mantova
www.avvocatomantovamarconi.it

Sintonizzarsi con Alzheimer

Esiste una sorta di falsa credenza generalizzata: le persone con l’Alzheimer o altri tipi di demenza tendono a disconnettersi dal mondo esterno per entrare nel loro mondo interiore distante e irreale. Questo non è vero, e solo pensando che la persona affetta da Alzheimer sia diversa, perde la sua identità di fronte alla società e i suoi sentimenti perdono la loro validità quasi in modo automatico.

leggi tutto

Ostiglia, ricco cartellone

Tre commedie brillanti con attori e Compagnie di caratura nazionale, una serata di Teatro Canzone con un grande interprete e il tradizionale appuntamento con l’Operetta il 16 gennaio caratterizzano il sedicesimo cartellone della Stagione Teatrale 2024 di Ostiglia, in partenza al Teatro Monicelli l’11 gennaio con “Pigiama per sei”,
con un cast di attori di tutto rispetto: Laura Curino, Antonio Cornacchione, Max Pisu, Rita Pelusio.

leggi tutto