Impegno nell’innovazione per la crescita agricola

3 Set 2023 | Attualità, Economia, Tutti gli articoli | 0 commenti

Flessibilità e versatilità alla base delle imprese agromeccaniche

La Millenaria resta un’occasione di confronto e di scambio di visioni per costruire l’agricoltura del futuro, strategica in una provincia dinamica come Mantova, dove la vocazione per le Dop e l’alto valore aggiunto della produzione lorda vendibile rappresentano la forza di un comparto particolarmente forte nell’ambito del tessuto economico provinciale.


E alla Fiera Millenaria di Gonzaga, come da tradizione, sarà presente anche Confai Mantova, l’organizzazione di rappresentanza delle imprese agromeccaniche e agricole, da sempre il motore dell’innovazione in agricoltura.
“L’innovazione – afferma Marco Speziali (foto a sinistra), presidente di Confai Mantova – è il primo detonatore della crescita in agricoltura, ma per favorire gli investimenti serve un cambio di passo particolarmente convinto e azioni mirate per accompagnare gli investimenti del comparto che, in termini di meccanizzazione agricola, ha le maggiori potenzialità di sviluppo: il contoterzismo professionale”.
La flessibilità, per Speziali, è la prima chiave di lettura che premia la versatilità delle imprese agromeccaniche per il ruolo di servizio che svolgono, molto spesso – come nel 2023 – assorbendo come cuscinetto i rincari accelerati dall’inflazione e che non vengono completamente riversati sulle imprese agricole.
“In un comparto come quello agricolo che registra una diminuzione di operatori e di imprese agricole e una progressiva crescita strutturale delle realtà attive – prosegue Speziali – il ruolo degli agromeccanici è sempre più essenziale, in quanto risponde alla necessità del sistema agricolo di rispondere rapidamente ai mutamenti che le normative, i mercati e i cambiamenti climatici impongono”.
La strada da percorrere dovrà essere, in un contesto così mutevole, quello di una pianificazione condivisa, non soltanto su scala locale, ma anche in chiave regionale e comunitaria. Dalla transizione ecologica ai cambiamenti climatici, è impossibile evitare il confronto fra operatori e istituzioni, pena la sottovalutazione di elementi cruciali per la tenuta complessiva del comparto.
“Se parliamo di cambiamenti climatici – specifica il direttore di Confai Mantova, Stefano Bonisoli (foto a destra) – non basta adattare il calendario colturale per anticipare le fasi di raccolta, ma è indispensabile avviare un dialogo con le istituzioni e i consorzi di bonifica per migliorare le reti infrastrutturali con opere strategiche che richiedono anni per la loro realizzazione e che non possono più essere rimandate. Allo stesso tempo, è necessario favorire la sperimentazione in campo di sementi adatte a resistere agli stress come siccità, colpi di calore, eccesso di pioggia: non possiamo assolutamente perdere altro tempo”.

Sintonizzarsi con Alzheimer

Esiste una sorta di falsa credenza generalizzata: le persone con l’Alzheimer o altri tipi di demenza tendono a disconnettersi dal mondo esterno per entrare nel loro mondo interiore distante e irreale. Questo non è vero, e solo pensando che la persona affetta da Alzheimer sia diversa, perde la sua identità di fronte alla società e i suoi sentimenti perdono la loro validità quasi in modo automatico.

leggi tutto

Ostiglia, ricco cartellone

Tre commedie brillanti con attori e Compagnie di caratura nazionale, una serata di Teatro Canzone con un grande interprete e il tradizionale appuntamento con l’Operetta il 16 gennaio caratterizzano il sedicesimo cartellone della Stagione Teatrale 2024 di Ostiglia, in partenza al Teatro Monicelli l’11 gennaio con “Pigiama per sei”,
con un cast di attori di tutto rispetto: Laura Curino, Antonio Cornacchione, Max Pisu, Rita Pelusio.

leggi tutto