Nelle piazze della cultura

9 Set 2023 | Attualità, Cronaca, Cultura & Società, Tutti gli articoli | 0 commenti

Luoghi speciali per iniziative speciali

Stretto rapporto tra il Festivaletteratura e la città di Mantova. Rapporto consolidato nel corso di 27 anni. Pertanto, anche per l’edizione 2023, la rassegna settembrina offre tante occasioni a chi vuole concedersi il tempo e il piacere di guardarsi un po’ in giro nel centro storico. Ecco che cosa si può trovare anno tra incontri gratuiti, aree di ristoro e relax, e installazioni in grado di soddisfare gli interessi più diversi.

PIAZZA LEON BATTISTA ALBERTI

La piazza simbolo del Festival diventa quest’anno un luogo dove incontrarsi, riposarsi dalle fatiche letterarie e – magari – fermarsi a bere e mangiare qualcosa. A fine sera la piazza far da cassa armonica ai DJ set letterari di Volume!
Organizzati in collaborazione con la webradio milanese Radio Raheem, che mette le note a piè di pagina alle serate del Festival.
Durante il giorno invece la tenda è animata da diversi eventi gratuiti: i pitching di “Meglio di un romanzo”, gli incontri della rassegna “Calvino in gioco”, l’inedito format “Page vs Stage”, sfida all’ultimo verso tra poeti e gli eventi per adolescenti legati ad Area 6.
Da segnalare che, contrariamente a quanto previsto, lo spazio fisico di Area 6 dedicato agli adolescenti con la biblioteca temporanea, quest’anno non si trova come previsto in piazza Alberti, bensì in piazza Broletto, negli spazi del Consorzio di bonifica territori del Mincio. Da venerdì 8 a domenica 10, dalle ore 15 alle 18, la tenda di piazza Alberti è teatro delle seguitissime dirette di “Fahrenheit” di RAI Radio3 con le interviste agli ospiti del Festival.

PIAZZA SORDELLO

Da sempre centro gravitazionale per il pubblico del Festival, piazza Sordello offre da mattina a sera un appetitoso e serratissimo programma di appuntamenti a ingresso libero tra la Tenda Sordello e la Tenda dei Libri.
Alla Tenda Sordello tornano le intense mezz’ore degli “Accenti”, mentre alla Tenda dei Libri, che ospita anche la libreria del Festival, arde “il Fuoco sacro della scrittura”, la serie di incontri dedicata al genio creativo (o a chi per esso) che anima poeti e romanzieri.

PIAZZA LEGA LOMBARDA

Tra i tigli dell’adiacente piazza Lega Lombarda trova spazio l’installazione “Anima liquida”, realizzata dall’artista Roberto Conte. L’installazione, organizzata in collaborazione con Arte Sella – The Contemporary Mountain e con il sostegno di Montura, prevede il coinvolgimento del pubblico del Festival.
Due volte al giorno infatti – alle ore 10 e alle 15 – l’artista è a disposizione del pubblico per raccogliere le parole che il pubblico del Festival vorrà inserire nell’opera.
Nell’Atrio degli Arcieri, invece, affacciato sulla piazza, è possibile visitare la mostra dedicata al concorso internazionale di fotogiornalismo WARS III, promossa da Montura in collaborazione con Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo.

PIAZZA MANTEGNA

Chi non è ancora sazio di eventi e “fuori programma”, può affacciarsi su piazza Mantegna e trovare le “Lavagne” (dove quest’anno trovano ampio spazio temi scientifico-ambientali, ma anche la musica e lo sport), o visitare nella vicina Loggia del Grano, l’installazione promossa dal Forte di Bard e legata alle mostre del progetto di ricerca fotografica e scientifica l’Adieu des glaciers.

Sintonizzarsi con Alzheimer

Esiste una sorta di falsa credenza generalizzata: le persone con l’Alzheimer o altri tipi di demenza tendono a disconnettersi dal mondo esterno per entrare nel loro mondo interiore distante e irreale. Questo non è vero, e solo pensando che la persona affetta da Alzheimer sia diversa, perde la sua identità di fronte alla società e i suoi sentimenti perdono la loro validità quasi in modo automatico.

leggi tutto

Ostiglia, ricco cartellone

Tre commedie brillanti con attori e Compagnie di caratura nazionale, una serata di Teatro Canzone con un grande interprete e il tradizionale appuntamento con l’Operetta il 16 gennaio caratterizzano il sedicesimo cartellone della Stagione Teatrale 2024 di Ostiglia, in partenza al Teatro Monicelli l’11 gennaio con “Pigiama per sei”,
con un cast di attori di tutto rispetto: Laura Curino, Antonio Cornacchione, Max Pisu, Rita Pelusio.

leggi tutto